MUSEO E GALLERIE DI CAPODIMONTE

LocalitÓ
NAPOLI
Parco di Capodimonte
TEL. 081/7441307



Questo complesso, che e' tra i primi d'Europa per l'importanza e la quantita' delle opere esposte, ha avuto nel 1952.una esemplare sistemazione nel palazzo Reale di Carlo III di Borbone. Preludio alle raccolte della Galleria Nazionale e' il Salone con gli Arazzi del '500, della manifattura di Bruxelles, aventi per soggetto la "Battaglia di Pavia". Tra le opere piu' importanti: "S. Ludovico di Tolosa e Roberto d'Angio'" di Simone Martini la sublime "Crocifissione" del Masaccio, tavole e dipinti di: Masolino da Panicale, Botticelli, Perugino, Pinturicchio, Mantegna, Filippo Lippi; tra i veneti, di Giovanni Bellini, Lorenzo Lotto e del Tiziano con la splendida serie culminante con la "Danae" ed il"Ritratto di Paolo III con i nipoti Ottavio e Alessandro Farnese". Ugualmente ben rappresentati gli emiliani (Parmigianino, Correggio, Reni, Domenichino); due capolavori del Caravaggio, "Le sette opere di misericordia" e la"Flagellazione", introducono alle sale del '600 napoletano con Gentileschi, Caracciolo, Luca Giordano, Cavallino, Vaccaro, Stanzione, Mattia Preti, De Ribera. Delle scuole straniere sono presenti Lucas Cranach, Rogier Van Der Weyden, H. Holbein il Giovane, il Greco e Pieter Brueghel ("Il Misantropo" e la "Parabola dei Ciechi"). E ancora: le raccolte di disegni (Michelangelo, Raffaello, Rembrandt, Tintoretto, van Dyck, Sebastiano del Piombo, ecc.); la "Galleria dell'Ottocento" raccoglie pitture e sculture dal neoclassico ai primi del '900 (pittori stranieri e italiani, con i grandi nomi della scuola napoletana, Gigante, i Palizzi, De Nittis, Morelli, Gemito, Michetti, ecc.); la ricchissima"Collezione De Ciccio" - oltre 1300 oggetti d'arte - maioliche, porcellane, smalti, avori, bronzetti, vetri, orologi; la raccolta di bronzi e il medagliere; le oreficerie e la magnifica Armeria: la Sala da Ballo; la raccolta di porcellane e maioliche (piu' di 3.000 pezzi provenienti da manifatture italiane ed europee) ed, infine, una rarita': il "Salottino di Porcellana", capolavoro della manifattura di Capodimonte, fatto eseguire da Carlo di Borbone per la regina Maria Amalia di Sassonia nel 1757-59. Il palazzo di Capodimonte sorge al centro dell'omonimo parco (aperto dalle 9 al tramonto), creato nel 1700. Tra i fabbricati annessi sussiste la palazzina della celebre "Fabbrica di porcellane" che funziono' dal 1743 al 1749 per dare poi origine alla manifattura del "Buen Retiro" di Madrid. Con un'opera di restauro dei suoi viali, delle piante e dei preziosi edifici che lo abitano, la sovrintendenza per i beni ambientali e architettonici ha restituito a Napoli, dopo dieci anni di lavori, il reale Bosco di Capodimonte.
Si stanno per concludere i restauri del cellario, futura sede di iniziative culturali, della chiesa di San Gennaro, della Fagianeria e della Casina dei Principi.



Hotels MUSEO E GALLERIE DI CAPODIMONTE
-