SAN ZACCARIA

LocalitÓ
VENEZIA
Castello, 4693


Eretta in forme gotiche nel sec. XV e completata in quelle tipiche rinascimentali che ammiriamo oggi da M. Coducci (1480- 1515), conserva pregevoli tele dei secoli XVII e XVIII, oltre che una "Madonna e i Santi" di Giovanni Bellini. Nella Cappella di S. Atanasio, coro ligneo intarsiato del 1455-64 e dipinti del Tintoretto. Nella Cappella di San Tarasio, affreschi di Andrea del Castagno e F. da Faenza e ancona lignea con dipinti di A. Vivarini e G. d'Alemagna (sec. XV). Interessante Cripta a tre navate. Praticamente "tutte" le chiese di Venezia sono musei, per le splendide opere d'arte che racchiudono. Le ricordiamo brevemente: S. Angelo Raffaele ("Storie di Tobiolo", di un Guardi ornano il parapetto dell'organo), Ss. Apostoli (un Tiepolo, affreschi), S. Cassiano ("cappellina del Medico", capolavoro del Pittoni, 1746), S. Francesco della Vigna (un Bellini, un Veronese), i Gesuati (opere del Tiepolo, Piazzetta, Tintoretto), i Gesuiti (Tiziano, Tintoretto; sculture), S. Giacomo di Rialto, S. Giobbe, S. Giovanni in Bragora (Cima da Conegliano, A. e B. Vivarini), S. Maria dei Derelitti (orario: 7-11.30 - opere del Tiepolo), S. Maria dei Miracoli, S. Maria della Consolazione (Tiepolo), S. Maria Formosa e Oratorio, S. Maria del Giglio (Tintoretto), S. Moise', S. Nicolo' da Tolentino (nella Fabbriceria, preziosi arredi sacri), S. Polo (Veronese, Tintoretto, Tiepolo), S. Salvador (due Tiziano, un Giov. Bellini), gli Scalzi, S. Trovaso.



















Hotels SAN ZACCARIA
-