Abruzzo

Premessa


» la regione italiana che confina con le Marche, l'Umbria, il Lazio, il Molise e si affaccia sul Mare Adriatico.
» costituita nella parte occidentale da un altopiano orlato da rilievi e inciso da valli e da conche e nella parte orientale da colline attraversate da numerosi corsi fluviali digradanti verso il mare.
La parte occidentale Ť delimitata da una serie pressochť continua di elevate montagne: monti della Laga, Gran Sasso, Maiella, monti della Marsica, monti Fucensi, monte Velino, monte Calvo, monte Verrico. La zona orientale presenta profili generalmente arrotondati, spesso interrotti da fenomeni di erosione, non di rado imponenti (calanchi di Atri).
Il clima dell'Abruzzo Ť rigido con frequenti precipitazioni nevose sui rilievi, continentale con scarse precipitazioni sugli altipiani e nelle conche.
La flora (soprattutto faggete) e la fauna originarie (orso marsicano, camoscio, capriolo, lupo, volpe, gatto selvatico) si conservano quasi esclusivamente nel Parco Nazionale d'Abruzzo, comprendente l'alta valle del Sangro e alcune zone circostanti. L'economia dell'Abruzzo Ť fondamentalmente agricola e pastorale che - data la natura del territorio e conseguentemente il clima - presenta la caratteristica della transumanza autunnale e primaverile in collegamento con le pianure pugliesi e laziali.