Storia della Cucina Italiana Ristoranti Campania Benevento e la sua provincia

Campania Campania

Campania

Benevento e la sua provincia


La città di Benevento e il suo territorio sono situati all'interno della regione campana. La città sorge a centotrentacinque metri sul livello del mare sul colle della Guardia che raggiunge un'altezza di centonovanta metri e digrada fino alla confluenza del fiume Sàbato con il Calore. La sua provincia ha fisionomia prettamente agricola; gran parte del territorio è montuoso con gruppi di notevole imponenza.
Date queste premesse, la cucina di questa zona è prevalentemente di terra e tra i contributi che le zone interne della regione tradizionalmente conferiscono all'alimentazione di tutti, i salumi e i prosciutti meritano grande considerazione. Una specialità assolutamente originale è il prosciutto di montagna che viene prima insaporito con sale, spezie e una generosa dose di peperoncino, quindi affumicato e infine stagionato. Ma anche le parti meno nobili del maiale forniscono apprezzati prodotti, come per esempio la salsiccia di polmone, una salsiccia piccante, diffusa un tempo in molti luoghi della campagna napoletana, che si identifica soprattutto con la località di Apice, paesino di collina del Sannio tra Benevento e Ariano Irpino.
L'allevamento del bestiame consente naturalmente una ricca produzione di formaggi che in questa zona si consumano e si apprezzano in particolare freschi: caciottine, ricotta e cacioricotta e che normalmente sono consumati come pietanza.
Qualche specialità beneventana si trova anche nel settore dolciario nel quale domina il torrone, la cui origine si perde nei secoli di un lontano passato, in quanto questo dolce era già ricordato da Marziale, apprezzatissimo dai latini. Le varietà sono molte: si può scegliere tra il torrone bianco tradizionale, chiamato rosa, un altro torrone bianco con mandorle anziché nocciole, il «paradiso» con mandorle pelate, il torrone tenero con cioccolato e nocciole. La qualità eccezionale delle nocciole e del miele della regione ha favorito la diffusione del torrone anche in altre località. Ma i dolcetti riservano anche altre offerte interessanti come i «croccantini» e i «fichi al cioccolato».
A fine pasto è d'obbligo il liquore Strega che può a buona ragione essere considerato la bandiera alcolica di Benevento, dove questo celebre liquore è stato prodotto per la prima volta nel 1860 da Giuseppe Alberti. Si tratta di un'infusione di radici di angelica e altre erbe aromatiche con aggiunta di polvere di zafferano. Questa mistura, tenuta in alcool per un periodo determinato, lo aromatizza concludendo la prima fase di lavorazione. Successivamente il liquore, filtrato, viene trasferito in botti di legno dove invecchia a lungo. Ha sapore amabile, delicato e una gradazione attorno ai 45°C. Da qualche decennio lo Strega ha varcato i confini di questa zona ed è pertanto prodotto su larga scala industriale.


Stabiliemento Balneare Lido al Sabbione - San Vito Lo Capo
Hotel Bruna Roma
Hotel Europa Terme - Abano Terme
Terminal Service Car Camper Parking
Podere Il Gioiello

 

Valtellina Hotel Residence
Dolomiti Hotel Residence Garnì