Distillati


La produzione di superalcolici in Sardegna ha la sua punta di diamante in una vigorosa grappa, nota con il nome di filo 'e ferru, di elevata gradazione e adatta a bevitori sapienti ed esperti.
Pi vario il panorama della liquoristica, dominato dal mirto, che si pu considerare a tutti gli effetti il prodotto leader dell'isola. ottenuto con l'infusione delle bacche del mirto e si trova proposto da varie aziende. In parallelo si sviluppata pi recentemente la produzione di liquori analoghi a base di ginepro, basilico, limone e altro.


FILO 'E FERRU

la ben nota e potente grappa sarda, ottenuta dalla distillazione delle vinacce dei forti vini dell'isola. Il nome ha un'origine curiosa e nasce dalla necessit che si aveva un tempo di nascondere i recipienti del distillato prodotto quasi sempre clandestinamente negli alambicchi di campagna. A tale scopo i contenitori venivano nascosti dentro zucche legate a un filo di ferro che indicava la presenza della grappa. Da allora il nome rimasto e distingue uno dei prodotti pi classici fra i derivati dell'enologia sarda.


MIRTO

Esiste in Sardegna un'associazione fra i produttori del liquore mirto tradizionale allo scopo di tutelare uno dei prodotti pi tipici dell'isola. Il marchio "mirto di Sardegna" viene concesso solo a quei produttori che rispettano le regole tradizionali nella preparazione. Il liquore nasce dalla macerazione in alcol puro delle bacche di mirto senza alcun contributo di additivi, coloranti o aromi naturali. In questo modo il profumo del mirto rimane meravigliosamente incorrotto.
Servito ghiacciato, il mirto di Sardegna un ottimo digestivo.