Cucina cucina

CuriositÓ e prodotti tipici CuriositÓ e prodotti tipici

Cenerata


La cenerata Ŕ una pratica oggi davvero scomparsa che va ricordata come testimonianza di un uso diffuso in tutta la Toscana fino all'ultimo conflitto mondiale.
Questa denominazione indica il metodo di "mollatura" dei ceci secchi che venivano posti in una grande zuppiera smaltata e ricoperti con un canovaccio di cotone o di lino sul quale si versava della cenere di olivo e poi lentamente si riempiva il tutto con l'acqua tiepida. Questa operazione veniva fatta alla sera. All'indomani mattina si toglieva il canovaccio ingrigito dalla cenere, si sciacquavano velocemente sotto l'acqua corrente e si cuocevano nell'acqua salata con rosmarino e aglio molto lentamente per almeno due ore.
Oggi queste operazioni culinarie che richiedevano tempi lunghi e l'apporto di fuoco di legna sono inconcepibili anche per i convulsi ritmi di vita a cui ci sottoponiamo. Ma Ŕ bene ricordare queste antiche usanze che conferivano ai cibi - consumati sempre con una certa sacralitÓ - sapori magici oggi negati. Allora un piatto di ceci, qualche fetta di pane e del buon olio d'oliva era giÓ un piatto apprezzato; se poi si poteva accompagnarlo con del baccalÓ lesso la festa era completa.
Hotel Bruna Roma
Agriturismo Bethsaid Bed & Breakfast - Fauglia (PI)
Hotel Tourist - Cefal¨
Stabiliemento Balneare Lido al Sabbione - San Vito Lo Capo
Hotel Tre Rose Nesso Lago di Como

 

welcometofrance.it
Valtellina Hotel Residence