Cucina cucina

CuriositÓ e prodotti tipici CuriositÓ e prodotti tipici

Pannicelli caldi


Si tratta di un dolce molto semplice che non ha nessuna sostanza (da qui il detto "prendere pannicelli caldi" per dire "prendere cose da poco, che non risolvono nulla").
Questo dolce, composto da due linguette di pasta formata da farina acqua e uovo, si lavorava formando delle striscie simili a tagliatelle; su un pezzo di pasta di circa 5 centimetri si spalmava il miele e si bagnava il lato di un altro pezzo di pasta con tuorlo d'uovo.
I due pezzi venivano uniti facendo combaciare la parte dell'uovo con quella del miele e si friggevano in olio d'oliva. Appena tolti dalla padella si adagiavano i pannicelli su carta da cucina e si spolveravano di vaniglia. Questo piatto diffuso un tempo nella campagna aretina sopravvive come ricordo storico pi¨ che come usanza culinaria appartenendo a quella cucina povera caduta in disuso per ragioni socioeconomiche e che pu˛ fare capolino su qualche tavolo di trattorie tradizionali ormai come una ricerca di antichi sapori, una curiositÓ, una prelibatezza che si contrappone alla odierna cultura del fast-food.
Agriturismo Bethsaid Bed & Breakfast - Fauglia (PI)
Hotel Sittnerhof Merano
Hotel La Vela Pioppi Cilento
Podere Il Gioiello
Hotel Rimini

 

Lago Maggiore Hotel Residence
Hotel Isole Eolie