Storia della Cucina Italiana Ristoranti Maremma Un cenno Storico-Geografico

Toscana Toscana

Maremma

Un cenno Storico-Geografico


Questa zona geografica comprende le pianure costiere tirreniche dalla Versilia all'Agro pontino, e precisamente la piana di Pisa, quella di Grosseto, il versante occidentale dell'Agro romano e altre minori pianure costiere e alluvionali.
Ha un'estensione complessiva di circa cinquemila chilometri quadrati e una profondità massima dal mare di circa quaranta chilometri. Per le diverse vicende storiche e per le diverse tradizioni viene divisa in tre parti.
La Maremma pisano-livornese (o settentrionale) che gravita intorno a Cecina e si estende dalle estreme pendici sud delle colline livornesi (Rosignano) fino a San Vincenzo.
La Maremma grossetana che coincide approssimativamente con la provincia di Grosseto ed è limitata a nord e a est da montagne (la più notevole il Monte Amiata).
La Maremma laziale include il territorio che si estende da Cerveteri a Tarquinia chiusa a sud dai Monti della Tolfa.
Il territorio maremmano ha conosciuto nel corso dei millenni trasformazioni ambientali che hanno portato alla quasi totale distruzione del caratteristico paesaggio di paludi, stagni, acquitrini, orlato per lunghi tratti della costa da un'alta barriera di dune, i cosiddetti Tomboli che impedivano il deflusso al mare delle acque.
Le prime opere di bonifica risalgono agli Etruschi che fondarono Tarquinia, Populonia, Ansedonia, Vetulonia e proseguirono in epoca romana, quando importanti lavori idraulici consentirono la prosperità economica e il popolamento di alcune plaghe litoranee. Con la caduta dell'impero romano il diffondersi del latifondo, l'abbandono delle campagne e la malaria determinarono il fenomeno dell'impaludamento della Maremma che continuò fino al 1826 quando il Granduca Leopoldo II di Toscana fece opere di bonifica deviando le acque dei fiumi Cornia, Pacone e Ombrone. Dopo l'annessione al Regno d'Italia queste opere proseguirono molto lentamente; nel nostro secolo furono riprese per iniziativa dell'Opera nazionale combattenti e dopo l'ultima guerra ad opera dell'Ente Maremma che, particolarmente nel Grossetano, procedette anche a una nuova organizzazione agraria (assegnazione terre contadini - case coloniche e infrastrutture).

Hotel Mediterraneo Santa Maria Navarrese Sardegna
Hotel Kronplatz Valdaora Dolomiti Plan de Corones
Villa Belfiore Hotel Ristorante Ostellato Ferrara
B&B Cascina Galla Ovada Monferrato Piemonte
Hotel Tirreno Roma

 

Lago di Como Hotel Residence
Hotel Calabria