Arezzo

Influenza della Cucina Francese


Si registra in questo secolo una certa influenza della cucina francese come dimostrano ad esempio gli spinaci cucinati con la besciamella e la zuppa del Tarlati che pare fosse portata dal potente vescovo di Arezzo Guido Tarlati (morto nel 1327) dalla Corte avignonese. ╚ una zuppa i cui ingredienti sono: pollo, cipolla, carota, sedano, alloro, farina, burro, panna, sale e pepe. Il burro va impastato con un po' di farina e fatto rosolare per circa 30 minuti. Va aggiunta l'acqua bollente con il pollo e gli odori tagliati a pezzetti. Quando il pollo Ŕ ben cotto va tolto e il brodo filtrato. Il petto va tagliato a fiammifero mentre le altre parti del pollo ben ripulite da nervetti ecc. vanno tritate finemente e impastate con la panna. Si aggiunge questo impasto e i pezzetti di pollo al brodo e si fa bollire per cinque minuti. Si serve caldo con parmigiano grattato e fettine di pane arrostito.
Altra usanza francese entrata in questi anni nella cucina aretina Ŕ la cottura della carne in fricassea che consiste nel versare sulla carne cotta a tocchetti rosso d'uovo ben sbattuto con succo di limone.