Storia della Cucina Italiana Ristoranti Trentino Un po' di storia

Trentino Alto Adige Trentino Alto Adige

Trentino

Un po' di storia


Nel II secolo a.C. il Trentino accolse elementi etruschi fuggiti dalla pianura padana dinnanzi all'invasione dei Galli; ad essi si aggiunsero più tardi elementi gallici e dalla loro fusione si costituì il popolo dei Reti che ebbero usi culinari decantati da alcuni personaggi romani come l'imperatore Augusto e il poeta Orazio.
Successivamente, al tempo di Augusto Roma estese il suo dominio su questa regione. Successivamente, con la fondazione del regno Longobardo (569 d.C.) venne creato il ducato di Trento con funzione difensiva contro Franchi e Bavari. Con l'occupazione da parte di Carlomagno (774) il ducato venne organizzato come "marca di Trento" che gravitò verso la pianura padana. Con la dissoluzione dell'impero carolingio la valle del fiume Adige, quale principale via di comunicazione tra la Germania e l'Italia, assunse nuova importanza. Con Ottone I (952) fu deciso il trapasso politico del Trentino dall'Italia alla Germania e la regione fu affidata al potere ecclesiastico dei vescovi conti che nel XIII secolo dovettero contrastare le ambizioni dei conti del Tirolo che riuscirono a spezzare definitivamente la potenza dei vescovi, introducendo nel Trentino un'amministrazione secolare. Nel 1363 il Trentino fu ceduto a Rodolfo IV d'Asburgo: così il principato di Trento, insieme al Tirolo, veniva attratto nell'orbita del predominio tedesco che ebbe influenze sugli usi e costumi del paese, pur senza snaturare l'italianità sostanziale della popolazione.
Dopo varie vicende nel 1848-49 il Trentino partecipò alle lotte per l'unità d'Italia, ma solo dopo il primo conflitto mondiale, nel novembre del 1918, il Trentino venne occupato dalle truppe italiane ed entrò a far parte del Regno d'Italia.
Dal 1948 è una regione amministrativa a statuto speciale denominata Trentino Alto Adige che prevede una particolare autonomia alle due province di Trento e Bolzano.
È necessario tener conto della diversità di popolazione dei due territori: zona italiana l'una in cui hanno pesato più i vescovi conti e il concilio di Trento che gli Asburgo, che ha conservato il suo dialetto di matrice italiana; zona tedesca l'altra in cui la gente vive con orgoglio di essere tedesca, con la volontà di conservare accanitamente usi e tradizioni, dove il turista italiano è visto e trattato come lo straniero.

Hotel La Bussola Lago d Orta
Hotel Kronplatz Valdaora Dolomiti Plan de Corones
Fonte de Medici Montefiridolfi San Casciano Chianti
Hotel Colosseum Roma
Hotel La Nuova Montanina Auronzo di Cadore Dolomiti

 

Hotel Sardegna
Lago Maggiore Hotel Residence