Cucina cucina

CuriositÓ e prodotti tipici CuriositÓ e prodotti tipici

Cicerchia


La cicerchia Ŕ una pianta erbacea rampicante simile a quella dei piselli; oggi Ŕ rara, ma in Umbria Ŕ ancora usata per varie minestre e minestroni di antica tradizione.
Fino a qualche decennio fa a primavera inoltrata si seminavano fagioli, ceci, cicerchie, generalmente tra il granturco, sfruttando lo spazio esistente tra un solco e l'altro. In agosto si raccoglievano gli arbusti carichi di baccelli e si appendevano su pareti assolate fino a che fossero pronti per la battitura. Una volta battuta, la cicerchia veniva pulita e le ultime pule del baccello spezzato si disperdevano al soffio della brezza pomeridiana, quando la cicerchia veniva ventilata manualmente all'ombra di un grande olmo. Oggi la cicerchia Ŕ un cereale a rischio di estinzione, fortunatamente per˛ oggetto di rinnovato interesse da parte di alcuni cuochi, soprattutto umbri e marchigiani, che ne promuovono la riscoperta riproponendola in sostituzione dei fagioli in vari piatti che riscuotono grande successo.
Fonte de Medici Montefiridolfi San Casciano Chianti
Hotel Tirreno Roma
Hotel Bruna Roma
Casa del Sole Stromboli Isole Eolie
Residence Lido Azzurro Capoliveri

 

Livigno Hotel Residence
Lago Maggiore Hotel Residence