Eventi - Mostre - Fiere

Tiepolo, Piazzetta, Novelli. L'incanto del libro illustrato nel Settecento veneto

Padova (PD) - 24 nov 2012 / 7 apr 2013

Musei Civici agli Eremitani - Palazzo Zuckermann

A Padova una meravigliosa galleria cartacea: 115 volumi illustrati del Settecento esposti accanto ad altrettanti fogli sciolti e incisioni, dipinti e disegni di grandi Maestri. Ecco la pi¨ completa mostra mai realizzata sul tema. E’ dal connubio tra intelligenti editori come Giambattista Albrizzi e Antonio Zatta - per citarne solo alcuni - grandi e celeberrimi artisti come Tiepolo, Piazzetta, Novelli, Fontebasso o Balestra, e di abili incisori capaci di tradurre i segni e lo stile di questi in stampe di straordinaria complessitÓ e varietÓ luministica, che nascono alcuni dei maggiori capolavori dell’editoria illustrata del Settecento. Un fenomeno ben sviluppato anche nel Seicento ma che nel XVIII secolo raggiunge nel Veneto vertici assoluti d’eleganza e raffinatezza, ammirati a livello internazionale. 24 novembre 2012 - 7 aprile 2013 Padova, Musei Civici agli Eremitani e Palazzo Zuckermann Un fenomeno che, dal 24 novembre 2012 al 7 aprile 2013 a Padova, nelle sedi del Museo Civico agli Eremitani e di Palazzo Zuckermann, sarÓ esplorato e reso accessibile al grande pubblico in una mostra assolutamente unica per vastitÓ e completezza di trattazione e certamente tra le pi¨ importanti esposizioni del genere mai realizzate in Italia: un viaggio affascinante e sorprendente, alla scoperta di quello che fu un aspetto fondamentale della vita culturale della Serenissima, ma anche di una produzione artistica spesso parallela a quella pi¨ appariscente della pittura da cavalletto o ad affresco, ma non meno suggestiva. Oltre 115 volumi prodotti in Veneto o che hanno visto la collaborazione d’importanti artisti veneziani del Settecento - edizioni rare e preziose, arricchite da antiporte, incisioni, cornici, testatine, vignette o preziosi finalini - saranno dunque esposti accanto a quasi 120 tra stampe sciolte tratte dagli stessi volumi e incisioni autonome, in modo da favorire un’ampia documentazione della ricchezza illustrativa di questi volumi e dell’attivitÓ degli artisti ai quali si deve l’invenzione grafica delle opere. Maestri che saranno ricordati in mostra, ciascuno, anche attraverso uno dei loro significativi dipinti, a sottolineare e rimarcare la stretta connessione esistente tra la produzione artistica dei pittori coinvolti e i disegni da questi approntati per l’editoria: “una comune attitudine per il libero dispiegarsi della fantasia, applicata ora alle pagine di un libro invece che ai cieli dei soffitti affrescati o alle tele di grandi quadri di storia, una medesima audacia compositiva, un precoce interesse per forme di ornato rococ˛”. Una mostra dunque ricchissima – realizzata grazie alle opere della Biblioteca Civica, dei Musei Civici agli Eremitani e della Biblioteca Universitaria, oltre a quelli di un’importante collezione privata e di alcuni selezionati istituti culturali del Veneto - che si sviluppa in 9 sezioni, adottando punti di vista diversificati e privilegiando, di volta in volta, un approccio cronologico, monografico e tematico.

Fonte: Beni Culturali





Bed and Breakfast - Affittacamere
B&B Torresino