Eventi - Mostre - Fiere

Verdi al Massimo

Palermo (PA) - 22 mar 2013 / 23 giu 2013

Teatro Massimo, Sala Pompeiana

La mostra è curata da Sergio Troisi con l'allestimento di Roberto Lo Sciuto e il coordinamento di Marida Cassarà. Secondo momento espositivo dell'anno che anima le sale di rappresentanza del Teatro, fortemente voluto dal Commissario straordinario, prefetto Fabio Carapezza Guttuso, raccoglie materiali provenienti dall'Archivio del Teatro e traccia attraverso bozzetti di scena, figurini di costumi, fotografie e manifesti la frequenza delle opere di Verdi al Teatro Massimo. È poi noto come Verdi curasse in modo “moderno” la messinscena delle sue opere, con precise indicazioni per i cantanti e i teatri che le allestivano, rivelandosi in pieno “artista (anche) visivo” come lo definisce Troisi che, nell'introduzione alla mostra, svela un “percorso di inevitabili rimandi, assunto come chiave di lettura delle messe in scena prodotte dal Teatro Massimo in un catalogo e in un arco di tempo significativamente ampi, dagli anni Cinquanta a oggi”, permettendo di “individuare le evoluzioni graduali della scenografia lirica e il cambio di passo che si registra tra gli anni Settanta e Ottanta, quando la pratica generalmente adottata di ricostruzione storica cede dinanzi a interpretazioni più libere, innanzitutto di regia” (riassumendo: la questione tante volte posta anche nei confronti dei gusti del pubblico, attualizzazione si o attualizzazione no).

Fonte: Beni Culturali





Bed and Breakfast - Affittacamere
B&B Alla Vucciria