Eventi - Mostre - Fiere - Friuli-Venezia Giulia

Pellis l'anima del Friuli

Cividale del Friuli (UD) - 15 set 2012 / 18 nov 2012

Palazzo De Nordis

A cinquant’anni dalla morte, avvenuta nel febbraio 1962 a Valbruna, la comunità friulana rende omaggio a Giovanni Napoleone Pellis, Maestro molto apprezzato per la sua vasta produzione artistica. Il 15 settembre infatti, aprirà i battenti la mostra “PELLIS l’anima del Friuli”, organizzata a Palazzo de Nordis, a Cividale, dall’Associazione Culturale udinese Venti d’Arte e dalla Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia. Fino al 18 novembre 2012, oltre una sessantina di opere di Pellis saranno esposte nello storico Palazzo di Cividale. Autoritratti, temi floreali e soprattutto paesaggi delle località montane di Carnia e Valcanale (Sauris e Valbruna su tutte), costituiranno il cuore di questa esposizione, formata anche da una decina di maschere lignee che l’artista, originario di Ciconicco di Fagagna, donò al Museo Carnico delle Arti Popolari di Tolmezzo. Un percorso calibrato, messo a punto dai due curatori della mostra, Stefano Chiarandini e Rafaella Loffreda, che consentirà di mettere in luce la produzione artistica, lo stile, il carattere e l’evoluzione di Giovanni Napoleone Pellis. Un artista che, nel corso della sua vita, ha disegnato molto e ha dipinto svariati soggetti: ritratti, autoritratti, figure, nudi, interni, nature morte, Santa Caterina e feste popolari. L’esposizione si svilupperà seguendo un ordine cronologico con soste tematiche su alcuni soggetti, partendo dagli esordi nel mondo dell’arte con opere risalenti agli anni delle esposizioni veneziane a Ca’ Pesaro per giungere all’ultima opera, rimasta incompiuta del 1962. Saranno presenti alcuni dei capolavori più noti di Pellis, oltre ad alcune opere inedite provenienti da collezioni private.

Fonte: Beni Culturali





Buttrio
Agriturismi Buttrio
Agriturismo Il Vagabondo
Lignano Sabbiadoro
Hotels Lignano Sabbiadoro
Hotel La Pigna
Venzone
Hotels Venzone
Locanda Al Municipio