Eventi - Mostre - Fiere - Sardegna

APRITI SESAMO Tappeto e Arazzo di Sardegna

Villanova Monteleone (SS) - 11 mag 2013 / 28 giu 2013

Museo Etnografico Sa Domo Manna

La mostra dopo essere stata esposta con grande successo al Museo MURATS di Samugheo si sposta al Museo Etnografico Sa domo Manna, spalancando le porte sul mondo del tappeto e dell’arazzo sardo. Un’esposizione che coinvolge la produzione contemporanea di ben otto centri dell’isola dove la cultura del tappeto resiste e fa export. La mostra si snoda in un doppio appuntamento nell’asse samugheo – Villanova Monteleone. La parola d’ordine è Apriti Sesamo, questo è, infatti, il titolo della mostra con la quale si prosegue la strada della ricerca e testimonianza della produzione che ancora persiste in Sardegna nel settore del tessile, questa volta nello specifico del tappeto e dell’arazzo. Gli artigiani coinvolti provengono da 8 paesi, Aggius, Bonorva, Dorgali, Isili, Mogoro, Nule, Samugheo, Villamassargia e rappresentano le offerte tessili ancora esistenti in Sardegna che coniugano produzione manuale e alta qualità. Per l’appuntamento di Villanova Monteleone saranno presenti anche alcune manufatti tipici della lunga tradizione dell’arte tessile Villanovese. Il titolo della mostra, richiama alla memoria la famosa frase segreta, del racconto Alì Babà e i quaranta ladroni, che se pronunciata dava la possibilità di accedere a un tesoro di immenso valore, nel nostro caso la ricchezza è rappresentata dalla lunghissima tradizione nella produzione di questi due manufatti che hanno dato fama e popolarità all’artigianato sardo, ma che in questi ultimi anni sta pagando un prezzo altissimo a causa di una lunga crisi che ne sta insidiando il futuro, dice Baingio Cuccu, Direttore del MURATS di Samugheo. La frase del titolo, che ci riporta alla memoria il racconto di origine persiana, vuole ironizzare sul fatto che i manufatti persiani sono nell’immaginario comune quelli più popolari, con questo titolo ci si dovrebbe aspettare una mostra di tappeti orientali, invece quello in questione è il tesoro sardo che con la sua produzione raggiunge livelli similmente alti. La mostra - per il Direttore del MURATS - è stata realizzata con l’intento di fare una selezione il più esaustiva possibile, coinvolgendo laboratori ancora regolarmente iscritti, di manufatti che sono prodotti in questo momento e quindi richiesti dal mercato, fatti salvi i due criteri citati in precedenza, cioè la realizzazione manuale e l’alta qualità. Per Bruno Cattari, Presidente della Monte Baranta s.c.a.r.l, e Maria Cau, rappresentante legale di A S’Andira s.a.s, la collaborazione attivata tra il Museo MURATS e l’Associazione Temporanea d’impresa ATI - MONTE BARANTA – A S’ANDIRA, attuale gestore del Museo Etnografico Sa Domo Manna, ha l’obiettivo di creare una rete di collaborazioni ed iniziative tra musei volte a valorizzare l’arte tessile della Sardegna con una particolare attenzione per quella del Comune di Villanova Monteleone, la quale vanta già un’antica e consolidata tradizione. L’intenzione quindi è quella di creare concretamente delle sale espositive di prodotti tessili, locali e non, all’interno del Museo con la finalità di fare del tappeto il “testimonia dell’arte tessile” di un territorio ricco di tradizioni e cultura. La mostra dei tappeti sardi negli spazi espositivi di Sa Domo Manna - prosegue il Sindaco di Villanova Monteleone Quirico Meloni - nasce da una felice collaborazione fra il Comune di Villanova, Il Comune di Samugheo, il Museo MURATS di Samugheo e l’ATI Monte Baranta – A S’Andira. Infatti, l’esposizione rappresenta un’opportunità per i visitatori della mostra che potranno apprezzare, in un circuito inserito in seno al museo etnografico villanovese, dei veri e propri capolavori della tradizione tessile della Sardegna. In mostra, oltre ai tappeti di Samugheo, e della Sardegna, saranno presentate anche le produzioni artigianali delle tessitrici di Villanova, quali “sa fressada antiga” che affascina per la ricchezza dei colori e la maestria della lavorazione. La mostra, peraltro, è un’occasione per promuovere e valorizzare un territorio e un paese come il nostro che vanta, fra l’altro, una ricca tradizione tessile, che ancora si può respirare negli angoli e vie del centro storico. Mentre per il Sindaco di Samugheo Antonello Demelas, con questa iniziativa si vuole continuare a mantenere alta l’attenzione verso un settore che rischia di essere compromesso da un declino che non accenna a diminuire, declino che bisogna assolutamente arrestare. La mostra diventa così una testimonianza dell’abilità degli artigiani del tappeto e della bellezza di un prodotto che è stato fondamentale per la società e la cultura sarda nella sua economia e vita quotidiana.

Fonte: Beni Culturali





Alghero
Hotels Alghero
Hotel Punta Negra
Hotel Alma di Alghero
Bed and Breakfast - Affittacamere Alghero
B&B Il Tramonto
La Meta Rugby Alghero
Residences - Appartamenti - Case Vacanze Alghero
Campeggio La Mariposa
Campeggi - Villaggi Turistici Alghero
Campeggio La Mariposa
Porto Conte
Hotels Porto Conte
Hotel Punta Negra
Stintino
Hotels Stintino
Cala Rosa Club Hotel
Club Hotel Ancora
Signorini Hotels
Top Italy