Eventi - Mostre - Fiere - Veneto

La psicoanalisi in un vernissage

Treviso (TV) - 10 mag 2013 / 8 giu 2013

Archivio di Stato di Treviso, Chiostro di Santa Margherita

Dal 10 maggio l'Archivio di Stato di Treviso ospita la mostra di pittura "La psicoanalisi in un vernissage" di Tiziana Montan, un'artista trevigiana che, attraverso l'ausilio di colori ed immagini, coglie l'evolvere dei sentimenti e delle emozioni precipue della vita dell'uomo. La mostra curata e presentata dalla critica d'arte Ombretta Frezza nasce in collaborazione e con il patrocinio del comune di Treviso, assessorato alla cultura. Il percorso espositivo di Tiziana Montan si articola e si snoda come il cammino di ogni singolo individuo nel corso della vita, attraverso alcune tappe fondamentali. Il tutto ruota attorno al concetto di Thanatos (morte), concepita come generatrice di vita e come momento che racchiude in sé il senso più profondo dell'esistenza. Nei suoi dipinti il colore non è mai mero sfondo, ma soggetto stesso dell'opera, capace di dare forma e vita a ciò che è raffigurato nella tela. Da sempre attratta verso le arti figurative, l'artista, che lavora a Treviso come psicologa e psicoterapeuta ad orientamento analitico, riesce a dare libero sfogo alla sua creatività trasformando e trasferendo nelle opere i sentimenti, le angosce, i traumi, le paure raccontate dai suoi pazienti nel corso dei colloqui. La sua pittura si può definire eclettica, in quanto l'artista non si avvale di una singola tecnica e ai colori utilizzati, ad olio, ad acrilico, spesso mescola l'olio di mandorla oppure della pasta bianca. Non si serve solo dei pennelli ma anche delle mani, della spatola, della carta, dello straccio di cotone; le sue tele risultano essere dunque non solo il risultato di un procedimento intellettuale, ma anche un lavoro fisico-manuale, volto a dissipare le immagini e le figure dallo sfondo.

Fonte: Beni Culturali





0