San Severino Lucano

Hotels San Severino Lucano
- Ristoranti - Prodotti Tipici -

San Severino Lucano sorge nella valle del torrente Frido in posizione che permette una visione Suggestiva del paesaggio circostante, in quanto il suo territorio fa parte del Parco Nazionale del Pollino. Sorse nel XV sec., quando i Sanseverino di Bisignano donarono il casale e le terre circostanti ai monaci dell'abbazia di Santa Maria del Sagittario, i quali per riconoscenza verso i Sanseverino, le diedero il nome di Casale di San Severino. Nel 1806, con la legislazione napoleonica, San Severino Lucano divenne comune autonomo. Interessante è la chiesa Madre di Santa Maria degli Angeli, costruita nel 1500 con struttura a tre oavate di cui quella centrale e ornata da cornicioni e capitelli. Nel suo interno si possono ammirare una croce processionale del 1600, un crocifisso ligneo del 1500, un prezioso ostensorio, vari dipinti del 1600 ed una scultura lignea del 1500 raffigurante la deposizione di Cristo, opera di Guido Mazzoni. Inoltre nella chiesa viene custodita la statua della Madonna del Pollino, che viene trasferita al Santuario il primo sabato di giugno e riportata in paese il primo sabato di settembre.
Il Santuario della Madonna del Pollino, è situato nel luogo in cui sorgeva la grotta in cui seconda la tradizione fu trovata la statua, in stile bizantino, della Madonna. Il Santuario, sorto agli inizi del 1700, è composto da vari edifici, costruiti in periodi diversi ed è meta di pellegrini, che provenienti da tutta la regione e dai paesi limitrofi della Calabria, nei giorni della ricorrenza, lo affollano per tre notti e tre giorni suonando zampogne e organetti. Il territorio di San Severino Lucano è costellato da numerosi mulini risalenti al XVIII e XIX sec., situati quasi tutti lungo il corso del torrente Frido. Nei pressi di Cropani, frazione del paese, alla confluenza del Frido con il torrente Peschiera, è situato il mulino Fasanelli con macine perfettamente funzionanti. Interessante e il mulino Calabrese costruito in pietra e malta di calce, con muratura a secco e vicino al quale si trova una vecchia filanda. Il mulino e noto nella seconda meta del XIX sec. per essere stato gestito dal capitano della Guardia Nazionale Jannarelli, distintosi nella lotta contro il brigantaggio.
Gli abitanti di San Severino Lucano si dedicano soprattutto all'agricoltura e alla pastorizia; praticata e la transumanza, infatti nel periodo estivo i greggi affollano i pascoli alti del Monte Pollino. Nel territorio, sono sparsi anche alcuni giacimenti di lignite. Una manifestazione caratteristica del luogo e quella gastronomica nota come "I sapori del Parco", un viaggio attraverso la tradizione culinaria lucana che si svolge nel mese di agosto.

San Severino Lucano ospitalità in Hotel Albergo Agriturismo Bed&Breakfast Camping Casa Vacanze Affittacamere Residence Villaggi Turistici Locanda.

San Severino Lucano vacanze in Hotel

Hotels Parco Nazionale del Pollino
Acquafredda di Maratea
Hotels Acquafredda di Maratea
Hotel Club San Diego
Campeggi - Villaggi Turistici Acquafredda di Maratea
Hotel Club San Diego
Ristoranti Acquafredda di Maratea
Ristorante Hotel San Diego
Aziende e Prodotti Tipici Acquafredda di Maratea
Ristorante Hotel San Diego
Cerimonie Acquafredda di Maratea
Hotel Club San Diego
Ristorante Hotel San Diego
Maratea
Hotels Maratea
Hotel Club San Diego
Campeggi - Villaggi Turistici Maratea
Hotel Club San Diego
Ristoranti Maratea
Ristorante Hotel San Diego
Aziende e Prodotti Tipici Maratea
Ristorante Hotel San Diego
Cerimonie Maratea
Hotel Club San Diego
Ristorante Hotel San Diego




  Hotel Ristorante Paradiso