Basilicata

Hotels Basilicata
- Ristoranti - Prodotti Tipici -
Neolitici sono i resti di tombe e abitazioni rinvenute nell’area del materano. Le civiltà greca e romana hanno lasciato testimonianze di grande rilievo: Metaponto ed Eraclea, Venosa, Matera, Melfi e Grumento sono i centri più significativi. Dal VII all’XI secolo, legata alle forme del suolo e al paesaggio, si afferma in Basilicata e soprattutto nell’area materana, vera «Tebaide» d’Italia, l’Ordine di S. Basilio, i cui monaci danno vita ad una singolare espressione dell’arte: le laure basiliane, ovvero chiese-grotte le cui pareti hanno decorazioni ad affresco di notevole interesse.
Ai Normanni e agli Svevi prima e agli Angiò poi si deve quanto di romanico e gotico-rinascimentale sussiste dell’edilizia religiosa nella regione e soprattutto di quell’architettura castellana che trovò la massima espressione nei castelli di Melfi, Castel Lagopesole e Miglionico. Ma la Basilicata è anche folclore, un folclore che trae le sue origini nella storia e di cui il popolo lucano, per quanto incline alle novità, è tenace custode. Una profonda fede religiosa, compenetrata da un innato fatalismo e dal senso del magico, dà vita a singolari manifestazioni sia della liturgia cristiana sia di particolari eventi storici. Caratteristica la «sfilata dei turchi» per la festa di S. Gerardo a Potenza, e, a Matera, la Sagra della Madonna della Bruna, protettrice delle messi.

In Basilicata ospitalità in hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, villaggi turistici e case per ferie.

Foto e testi gentilmente concessi da: Apt Basilicata