Brancaleone

Hotels Brancaleone
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi - Tempo Libero -
Ricchissimo di testimonianze e reperti, Ŕ lo specchio di mare adiacente al paese. Nel tratto di mare nei pressi dell'ex Caserma della Finanza sono visibili, incastrati tra gli scogli, due sarcofagi di pietra. Ancora, nel tratto di mare, di fronte alla contrada San Giorgio, a trecento metri dalla battigia e a circa 15 di profonditÓ sono visibili dei resti, che evidenziano una platea orlata di pietre squadrate, che mostra un andamento arcuato. Nella stessa area, nella parte della spiaggia a ridosso della ferrovia, Ŕ stata scoperta una grande piattaforma, in calce, spessa pi¨ di 60 cm.
Nel periodo romano, Brancaleone, era un'area di sosta per corrieri a cavallo, supportata da edifici e da un presidio militare. Dello stesso periodo sono, un maschero ne di una fonte, grossi frammenti di mattonacci, che si trovano in contrada Fischýa. Con ogni probabilitÓ, questi reperti, indicano che nella zona sorgeva una villa.
RazzÓ - Paese Nuovo - ll centro abitato di Brancaleone Marina, come lo conosciamo oggi, si sviluppa lungo il litorale costiero. Sorse ai primi del Novecento, allorchÚ alcune alluvioni dissestarono il centro storico di Brancaleone Superiore (1953), aggiungendosi ai danni che aveva provocato il terremoto del 1908. Fu allora che inizi˛ il progressivo spostamento degli abitanti verso la costa, che offriva collegamenti pi¨ rapidi e possibilitÓ di maggiori scambi commerciali. Il primo nucleo abitato si sviluppo nella contrada di RazzÓ, che presenta ancora il tipico impianto regolare delle case baraccate sorte per accogliere gli sfollati del vecchio centro arroccato sulla collina soprastante.
Successivamente l'abitato si espanse verso il mare fino ad arrivare all'odierno nucleo centrale situato lungo la Statale 106. Negli anni '30 del Novecento la cittadina fu il luogo di soggiorno forzato del grande scrittore Cesare Pavese, osteggiato dal regime fascista per la sua formazione culturale democratica.