Isola d'Ischia

Tradizioni e folklore

Hotels Isola d'Ischia
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
Tradizioni e folklore

Una delle più antiche tradizioni dell'isola d'Ischia è la danza della "N'drezzata" alla quale prendono parte 18 danzatori "intrecciatori", quattro suonatori, due clarini e due tamburi che danno il ritmo alla danza dalle origini antichissime. Alla banda della "N'drezzata" possono partecipare soltanto i buonopanesi (abitanti di Buonopane, una frazione del comune di Barano) ed il segreto della danza viene trasmesso di generazione in generazione. I 18 danzatori, con in testa il "caporale" che all'inizio recita una predica in napoletano antico, si collocano in due rose concentriche di nove danzatori ciascuna, che impugnano un mazzarello con la destra e una spada di legno con la sinistra; poi ai comandi del "caporale" ed al ritmo dei suonatori si intrecciano a vicenda scambiandosi colpi di mazzarello e di spada frontali e laterali.
La danza dura 8-10 minuti ma richiede una preparazione ed un allenamcnto notevole da parte dei danzatori.
Il valore liberatorio della danza è provocato dalle giornate dedicate da Buonopane a questo rito. La "N'drezzata", infatti, si svolge sul sagrato della chiesa di San Giovanni Battista, l'unica del villaggio, due sole volte all'anno: il lunedi in Albis ed il 24 giugno giorno di San Giovanni, protettore del villaggio.
Nell'Isola d'Ischia ospitalità in hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, villaggi turistici e case per ferie.