Napoli

Hotels Napoli
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
E' possibile ammirare i saloni della reggia con i meravigliosi arredi, la pinacoteca e le porcellane; bellissimo il parco di Capodimonte, cuore verde di Napoli con i suoi viali, cortili e molte varietà arboree. Varie le chiese napoletane, tra le più celebri: la Chiesa di S. Chiara, la Chiesa di S. Francesco di Paola, la Chiesa Gesù Nuovo, il Duomo e la Chiesa di San Domenico; degne di nota le antiche porte napoletane: Porta Capuana, Port'Alba, Porta Nolana e Porta S. Gennaro.
Nella storia di Napoli le fontane hanno avuto due ruoli ben distinti: distribuire l'acqua alla popolazione ed essere simbolo di potere e benevolenza da parte dei sovrani. Molte fontane non esistono più, altre hanno subito modifiche o sono state spostate, nonostante ciò, oggi ne esistono ancora molte; la fontana dell'Immacolatella, la Fontana del Nettuno, la Fontana della Sirena, la Fontana del Sebeto, la Fontana di Monteoliveto o di Carlo II e la Fontana detta "del Carciofo".
La certosa di San Martino fu fondata nel 1325 da Carlo duca di Calabria, che la volle in una posizione dominante sulla città, accanto al castello di Belforte (Castel S.Elmo), la chiesa, di tipico stampo barocco. Oggi la Certosa ospita il Museo Nazionale di San Martino, dedicato alla storia cittadina e con una ampia, suggestiva, esposizione di presepi della scuola campana.
I giardini della Certosa scendono dalla sommità di San Martino lungo la collina del Vomero, per arrivare all'altezza del corso Vittorio Emanuele; qui vi sono molteplici specie arboree e floreali, ed è possibile godere di uno dei panorami più belli della città.