Conca dei Marini

Hotels Conca dei Marini
- Ristoranti - Prodotti Tipici -
Sul Capo di Conca svetta la Torre di Conca, eretta nel XVI secolo in posizione di vedetta fra le due insenature di Praiano e di Amalfi. Annidata in una tacita e solenne baia di Conca troviamo la spettacolare Grotta dello Smeraldo, ritrovata nel 1932 da Luigi Bonocore un marinaio di Vettica Minore, presenta una caratteristica singolare: unisce in sÚ gli elementi della grotta carsica con quelli della grotta marina. Infatti formatasi in epoca remotissima per un procedimento carsico, fu poi invasa dal mare: cosý che si vedono stalattiti e stalagmiti, spesso unite assieme a formare colonne calcaree alte pi¨ di dieci metri, immerse nell'acqua fino a notevole profonditÓ. L'interesse per questa grotta Ŕ cresciuto da quando, nel 1956, i sub hanno adagiato sul fondale un presepe di ceramica bianca. Immersa in un bellissimo uliveto troviamo la Chiesa di San Pancrazio, in essa sono presenti numerosi quadri che documentano gli "ex voto" per i miracoli attribuiti a Don Gaetano Amodio, pi¨ volte invocato dai marinai nei momenti di pericolo. Posta su una sporgenza rocciosa la Chiesa di S:Antonio risalente al 1200, domina il mare da uno scosceso pendio. Dai sentieri nascosti, tra il verde degli ulivi e dei limoni, sale struggente il canto delle zitelle "scapellate", ragazze scalze e vestite di bianco che, in profonda venerazione, si recano ai piedi del Santo per glorificarlo e chiedere una grazia.