Isole Pontine

Le Forna

Hotels Isole Pontine
- Ristoranti - Shopping - Servizi -

Le Forna – In seguito alla seconda colonizzazione intensiva voluta dai Borboni, verso il 1771, si stabilirono in questa parte dell’Isola alcune famiglie di contadini, che si divisero i terreni da Lucia Rosa a Punta Incenso. Negli ultimi cento anni, nonostante lo sviluppo turistico, il centro della frazione è rimasto pressoché immutato. La chiesa di Le Forna, dedicata alla Madonna Assunta, presenta una singolare bizzarria: due torri campanarie disposte diagonalmente, una ad oriente, la più antica, e l’altra ad occidente. Nella Cala dell’Acqua è ancora attiva una parte del mirabile acquedotto di epoca imperiale. Gli antichi Romani lo realizzarono scavando 4nghi cunicoli nelle colline. L’acqua gocciolando dalle volte di questo labirinto sotterraneo veniva raccolta e convogliata in enormi cisterne, che potevano raggiungere la capacità di cinquantamila metri cubi. Tale acquedotto soddisfaceva il fabbisogno dell’intera Isola e serviva inoltre all’approvvigionamen-to delle triremi di passaggio nell’Isola. L’opera può considerarsi realmente imponente se pensiamo che nel I sec. d.C. gli abitanti ammontavano a quasi diecimila unità, il doppio dell’attuale popolazione. Nei primi anni del nostro secolo venne asportato dalla fontana di Cala dell’Acqua un epistomium di bronzo istoriato, che oggi si conserva nel Musero nazionale di Napoli. La frazione è ricca di bentonite (silicato di alluminio) minerale assai raro e di caolino; quest’ultimo già nell’Ottocento veniva estratto ed esportato a Capodimonte nel Golfo di Napoli, per essere utilizzato nella lavorazione della porcellana.
A Ponza Isole Pontine ospitalità in hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, villaggi turistici e case per ferie.