Ventotene - Santo Stefano

Hotels Ventotene - Santo Stefano
- Ristoranti -
Di grande rilievo le vere e proprie praterie di posidonia, una pianta marina che qui, grazie alla trasparenza delle acque, vive oltre 40 m di profonditÓ. L'integritÓ dell'ambiente marino di Ventotene e Santo Stefano Ŕ garantita dalla Riserva Naturale Marina Protetta Isole di Ventotene e Santo Stefano, suddivisa in tre aree con differenti gradi di tutela, che consentono il mantenimento di un equilibrio che la natura e l'ambiente s sono costruiti nei secoli: la Riserva Integrale, che coincide con la zona biologicamente pi¨ intatta, in cui l'accesso Ŕ consentito in misura limitata ed esclusivamente per scopi scientifici; la Riserva Generale, in cui Ŕ possibile l'intervento umano, nel totale rispetto dell'integritÓ naturale, e l'accesso in punti e secondo percorsi prestabiliti; la Riserva Parziale, dove la presenza dell'uomo Ŕ preponderante e sono ammesse tutte le attivitÓ compatibili con la preservazione e la tutela dell'ambiente.

Ventotene - ╚ l'altro Comune del piccolo arcipelago. Lunga circa 2800 metri, larghezza massima 800 metri, alta nel punto pi¨ elevato appena 139 metri (Monte dell'Arco), l'Isola presenta caratteristiche assai diverse da Ponza. Pi¨ compatta, denuncia la sua origine vulcanica nelle terre rossastre e brune, coperte da bassa vegetazione e da fichi d' India. Luogo di esilio per la bella Giulia figlia di Augusto, Agrippina, consorte di Germanico, e Ottavia, sterile moglie di Nerone, conserva resti della villa imperiale presso Punta Eolo. La chiesa, dedicata a S. Candida, Ŕ del 1765, su disegno del Winspeare. Il giro dell' isola riserva piacevoli sorprese, partendo da Punta Eolo (tipiche le basse rocce a taglio verticale, come parallelepipedi); Cala Rossano con il porticciolo per le motonavi, la spiaggetta, le "grotte"; la tufacea Punta del Pertuso, sede del porticciolo romano, con banchine sormontate da suggestivi archi naturali pure di tufo; la spiaggetta di Cala Nave con i due scogli della Nave di Terra e della Nave di Fuori; la Punta dell'Arco, Punta Pascone, Cala Parata Grande, con un'altra spiaggetta, gli Scogli degli Sconcigli. Il pittoresco ridente abitato costituisce con i suoi chiari colori un esempio di insediamento mediterraneo, semplice e lindo. Collegamenti: motonavi ed aliscafo da Formia (e Anzio in estate).

Santo Stefano - A poco pi¨ di mezzo miglio marino da Ventotene si trova l'isola di Santo Stefano. Ha forma circolare e si estende su una superficie di 28 ettari. Il suo prfilo Ŕ dominato dall'imponente mole del penitenziario costruito nel 1795 con la struttura di un panottico e secondo il principio del "dominio della mente su un'altra mente" e utilizzato fino al 1965, quando fu abbandonato, come prigione per gli ergastolani. L'isola completamente disabitata, Ŕ meta di escursioni e dispone solo di piccoli approdi, agibili a seconda del girare del vento: il principale Ŕ la Marinella, davanti a Ventotene.