Acquapendente

La Via Francigena

Hotels Acquapendente
- Ristoranti - Servizi -
Il nome di "Acqua pendente" lo troviamo riportato nell'itinerario del viaggio che nel 994 l'Arcivescovo di Canterbury Sigerico, fece per tornare da Roma alla sua sede episcopale: un elenco di luoghi di sosta toccati, precisati con ottanta nomi che certificano la pi¨ importante strada del MedioEvo lunga 2500 chilometri. Il percorso descritto dall'Arcivescovo tocca tra l'altro Acquapendente, Bolsena e Siena, fino a raggiungere la Francia e quindi l'Inghilterra. Il lungo, e fino al momento inedito, percorso stradale, venne chiamato strada "Romea", cioŔ strada percorsa dai numerosi pellegrini che si recavano a Roma presso la tomba di San Pietro. Ma anche "Francigena" o "Francesca", a riprova della sua particolare funzione di collegamento con le regioni vitali di dominio franco. Infatti col passare del tempo la "Francigena" assunse sempre maggiore importanza, in quanto divenne anche arteria commerciale, strada percorsa da importanti viaggiatori e veicolo di scambi culturali. Acquapendente, come tutte le cittÓ ed i paesi posti su questa arteria, deve molto della crescita al suo passaggio che incrementava l'artigianato locale e diffondeva l'arte Romanica con elementi stilistici anche di provenienza nordica, presenti tra gli altri nella Cripta del Santo Sepolcro. Questa strada Ŕ ancora oggi una "strada viva", considerata l'Itinerario Turistico pi¨ bello d'Italia; numerosi infatti sono i progetti fatti per la creazione di percorsi in bicicletta e a cavallo, con nuovi centri di ospitalitÓ. Tutto questo per far rivivere all'odierno viaggiatore quelle sensazioni che nel corso dei secoli tanti illustri viandanti hanno lasciato scritto nei loro diari di viaggio e nelle autobiografie.