Acquapendente

Festa dei Pugnaloni

Hotels Acquapendente
- Ristoranti - Servizi -
La festa si svolge tra il sabato e la domenica. Si tratta dei pugnaloni: stupendi mosaici di petali di fiori e foglie, elementi folkloristici della festa della Madonna del Fiore. Questa festa Ŕ antichissima ed unica nel suo genere, risale alla liberazione dal giogo del tirannico governo di Federico I il Barbarossa avvenuta nel 1166. Secondo la tradizione, la vittoriosa rivolta scaturý da un evento straordinarioche due contadini annunciarono al popolo di Acquapendente. Questi, lavorando nei campi, avevano visto fiorire miracolosamente un ciliegio ormai secco preso a simbolo di oppressione dagli Acquesiani. Fu il segnale della protezione della Madonna. Il popolo insorse e cacci˛ il dominatore distruggendo il suo castello. A ricordo della sospirata liberazione la comunitÓ decret˛ di fare una grande festa, ogni anno a mezzo Maggio. I pugnaloni rappresentano con originalitÓ il tema universale della libertÓ che vince contro ogni forma di oppressione. Antenati degli attuali pugnaloni sono i Pungoli (antichi arnesi agricoli) ornati di fiori che i contadini usavano portare nella processione a seguito della statua della Madonna del Fiore. La fantasia aquesiana li ha elaborati e col passare dei secoli sono nati gli odierni Pugnaloni. Queste opere sono grandi pannelli che misurano 2,60cm x 3,60 cm interamente ricoperti di fiori e foglie, che seguono ogni sfumatura del disegno. La tecnica Ŕ quella del mosaico. I giovani del Paese che eseguono le opere si sfidano in un vero e proprio concorso che vede entrare in classifica solo i primi sei. La premiazione si svolge al termine della giornata nella piazza principale del Paese e vede tutti in trepidante attesa per la proclamazione del vincitore.