Canino

Hotels Canino
- Ristoranti - Servizi -

Su piazza Vittorio Emanuele, ornata di una fontana monumentale costru-ta agli inizi del secolo, prospetta Palazzo Miccinelli. L'edificio è movimentato nella parte inferiore da un bel portico e riporta in facciata la data 1475, forse da riferire ad un antico restauro. In piazza Costantino De Andreis, ingentilita da grandi cedri del Libano, svetta la facciata settecentesca della collegiata dedicata ai SS. Andrea e Giovanni Battista, risalente alla fine del XVIII secolo. All'interno si conservano pregevoli dipinti, dono di Luciano Bonaparte, e soprattutto la Cappella Bonaparte, fatta costruire nel 1854 da Alexandrine de Bleschamps, seconda moglie di Luciano. La cappella è di stile neoclassico e ospita pregevoli monumenti funebri tra cui si segnalano la tomba del "Principe di Canino", opera di Luigi Pampaloni, e il commovente monumento funebre dedicato al figlioletto Giuseppe Luciano, delicata opera attribuita al Canova o alla sua scuola. Tra i quadri provenienti dalla collezione Bonaparte ricordiamo i due tondi di scuola toscana del XVI secolo raffiguranti i Profeti, una bella Natività della fine del Quattrocento attribuita alla scuola del Perugino, una Madonna con il Bambino tra Santi del pittore fiorentino Mariotto Albertinelli e il ritratto di Pio Vll opera del francese Wicaré. Degni d'interesse sono anche il fonte battesimale del 1474, il prezioso crocifisso ligneo della prima metà del XIV secolo e la lastra marmorea ad altorilievo della Regina Pacis, espressivo esempio di arte popolare databile agli inizi del XVI secolo. A destra della chiesa, una bella fontana rinascimentale reca sui dodici lati una serie di stemmi gentilizi, tra cui quello del Comune di Canino, dei Farnese e degli Orsini.