Riserva Naturale di Monte Rufeno

Hotels Riserva Naturale di Monte Rufeno
- Ristoranti - Servizi -
La flora, oggetto di recenti e approfonditi studi, comprende circa 1012 specie di piante superiori, tra cui molte rare e vulnerabili che hanno all'interno della Riserva le uniche stazioni note a livello regionale. Sono inoltre presenti differenti tipologie animali nelle quali si uniscono specie tipicamente mediterranee con altre di provenienza settentrionale.
L'area Ŕ attualmente quasi del tutto priva di insediamenti umani e ricoperta da boschi, ma l'opera dell'uomo nel modellare il paesaggio Ŕ stata incisiva. Fino agli anni sessanta l'area era di proprietÓ privata, gestita in forma mezzadrile. I casali erano abitati da contadini che praticavano la coltura di vigneti, oliveti, cereali, allevamento del bestiame. Al graduale abbandono, causato dei bassi redditi, seguý l'acquisizione del territorio da parte dell'Azienda di Stato per le Foreste Demaniali (A.S.F.D) e di conseguenza la pressione antropica diminuý sensibilmente. L'A.S.F.D. eseguý estese opere di rimboschimento, mentre il bosco ceduo, in precedenza intensamente utilizzato, fu lasciato invecchiare. Nel 1977 avvenne il trasferimento alla Regione Lazio e, in seguito nel 1983, l'istituzione della Riserva Naturale di Monte Rufeno.
Nella Riserva Naturale di Monte Rufeno ospitalitÓ in hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, rifugi, villaggi turistici e case per ferie.