Teatro alla Scala

Il Teatro alla Scala venne fondato, per volontÓ dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria, in seguito all'incendio che il 26 febbraio 1776 aveva distrutto il Teatro Regio Ducale, antica sede delle rappresentazioni liriche a Milano. Opera del grande architetto neoclassico Giuseppe Piermarini, il Teatro venne inaugurato il 3 agosto 1778 con l'opera di Antonio Salieri, L'Europa riconosciuta, su libretto di Mattia Verazi. Il primo periodo della sua storia artistica Ŕ legato alla tradizione dell'opera buffa "napoletana", i cui maggiori esponenti sono stati Giovanni Paisiello e Domenico Cimarosa.
Fra le numerose opere rappresentate, vanno ricordate La Frascatana, Il barbiere di Siviglia e Nina pazza per amore di Paisiello, L'italiana in Londra e Il matrimonio segreto di Cimarosa. Con l'avvento nel 1812 di Rossini (La pietra del paragone), la Scala diventerÓ il luogo deputato del melodramma italiano: della sua storia lungo oltre un secolo e poi della sua tradizione fino ai nostri giorni.
Il periodo fra le due guerre Ŕ caratterizzato dall'avvicendamento alla Scala dei pi¨ grandi interpreti del tempo, fra i quali FŰdor Saljapin, Magda Olivero, Giacomo Lauri Volpi, Titta Ruffo, Gino Bechi, Beniamino Gigli, Mafalda Favero, Toti Dal Monte, Gilda Dalla Rizza, Aureliano Pertile. Nel 1943 la Scala viene gravemente danneggiata da un bombardamento. Riaperto l'11 maggio 1946 da uno storico concerto di Toscanini, il Teatro torna rapidamente, sotto la Sovrintendenza di Antonio Ghiringhelli, ai pi¨ alti livelli produttivi e artistici.
Al termine della stagione 2001 l'edificio del Piermarini Ŕ stato chiuso per rinnovare interamente le strutture e gli impianti tecnici del palcoscenico e per sottoporre la sala ad un restauro conservativo. Nel periodo dei lavori, l'attivitÓ artistica si svolgerÓ al nuovo Teatro degli Arcimboldi edificato nell'area industriale dismessa della Pirelli-Bicocca.

Info Tel. 02 72003744
Servizio automatico di prenotazione telefonica Tel. 02 860775
Conferma prenotazioni telefoniche Fax 02 861778
Richiesta e rinnovo abbonamenti Fax 02 861893