Ancona

Hotels Ancona
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -


Ai visitatori e ai viaggiatori che vi si fermano, Ancona porta in dono una proposta ricchissima: il mare che è invidiato da tutta Europa, le colline che l'agricoltura e l'arte vitivinicola hanno dolcemente modellato, un'alta concentrazione di tesori d'arte e di cultura, la posizione baricentrica che rende facile qualsiasi spostamento, qualsiasi tappa. Ma Ancona non è solo una città di passaggio: è al contrario capace di trattenere, di sedurre, di coccolare chi vi si accosta. Abituata da secoli all'ospitalità e al rapporto con popoli diversi, ai traffici del porto e ai navigatori, intorno al porto e al mare ha strutturato la sua offerta turistica. Ma basta andare un po' più oltre, per scoprire i percorsi museali che contengono tracce del suo antico passato e i percorsi naturalistici all'interno del parco del Conero in cui ricade parte del territorio comunale, la tradizione enogastronomica e i suoi vini eccellenti, il suo rinnovato teatro delle Muse che dopo tanti anni ha di nuovo catapultato la città e la sua regione in un circuito culturale europeo. Questa città porta con moderna vivibilità la sua storia millenaria, capace di coniugare sapori veri, cultura, divertimento e natura protetta.
La città fu fondata dai Greci di Siracusa nel IV sec. a.C. e raggiunse il massimo splendore sotto l'imperatore Traiano (al quale ha dedicato uno splendido arco trionfale). La città ha due caratteri urbanistici distinti: il vecchio centro storico e monumentale è sul Colle Guasco, sulla cui sommità si trovava l'acropoli greca e, oggi, la Cattedrale di S. Ciriaco; la parte moderna a valle si è formata alla fine del settecento. Il porto, già importantissimo nell'antichità, è oggi uno dei primi dell'Adriatico. Ha spiagge per 6 km in alcuni tratti con scogli e in altri con sabbia e ghiaia. Entrando in Ancona si trovano la Mole Vanvitelliana, edificio militare progettato da Vanvitelli nel 1733 e, poco distante, la Chiesa di S. Agostino (XV sec.). In piazza del Plebiscito la Chiesa di S. Domenico che conserva la Crocefissione di Tiziano e un'Annunciazione di Guercino; vicino il Palazzo del Governo (XIV sec.) e il Palazzo Bosdari, sede della pinacoteca Podesti. La Chiesa di S. Francesco delle Scale (XIV-XVIII sec.), in posizione scenografica in cima a una gradinata, con portale gotico veneziano ricco di statue e rilievi, opera di Giorgio Orsini da Sebenico (1459); all'interno opere di Lorenzo Lotto (grande pala dell'Assunta) e di Pellegrino Tibaldi. La Chiesa del Gesù (XVIII sec.) di Vanvitelli; il gotico Palazzo degli Anziani con facciata barocca (ora sede dell'Università); il cinquecentesco Palazzo Ferretti, oggi sede del Museo Archeologico delle Marche. Scendendo verso il porto si trova l'Arco Trionfale di Traiano, opera di Apollodoro di Damasco (115). In via della Loggia c'è la Loggia dei Mercanti (XV sec.) con la facciata di Giorgio Orsini. Infine la Fontana delle Tredici Cannelle o dei Calami (1560) di Pellegrino Tibaldi e i resti dell'Anfiteatro Romano (II sec.).

Ancona ospitalità in Hotel Albergo Agriturismo Bed&Breakfast Camping Casa Vacanze Affittacamere Residence Villaggi Turistici Locanda.

Ancona vacanze in Hotel

Hotels Parco Regionale del Cònero
Hotels Riviera del Cònero
Senigallia
Hotels Senigallia
Hotel Bel Sit
Residences - Appartamenti - Case Vacanze Senigallia
Hotel Bel Sit




  Hotel City
  Hotel Fortuna