Cenni storici

Hotels Cenni storici
- Shopping -

Fondata probabilmente dai Galli, che costituirono un piccolo centro urbano sulla riva sinistra della Senna, poi vi giunsero i Romani guidati da Giulio Cesare che nel suo De Bello Gallico la nomina ripetutamente col nome di Lutetia. In seguito le continue e sempre più pericolose minacce di invasioni barbariche fecero sì che questo primo nucleo si trasferisse nell'Ile-de-la-Cité, da dove iniziò una lenta ma continua espansione sulle rive del fiume. Semplice residenza dei re merovingi prima e di quelli carolingi poi, Parigi divenne capitale quando nel 987 Ugo Capeto fondò una nuova dinastia, elevando così la città a quel rango che non doveva più perdere durante tutto il corso della storia di Francia. La salita al trono di Filippo II Augusto fece sì che Parigi conoscesse uno dei suoi momenti più splendidi: si iniziò la costruzione del Louvre e nel 1215 fu fondata l'Università. Nuovo splendore si aggiunse con il regno di Luigi IX il Santo, durato dal 1226 al 1270 e durante il quale si costruì la Sainte Chapelle e si continuarono alacremente i lavori a Notre-Dame. Fu con la dinastia dei Valois, che Parigi visse una delle pagine più tristi della sua storia: il 1358 vide la rivolta guidata dal capo dei mercanti parigini Etienne Marcel. Carlo V ristabilì l'ordine, facendo erigere fra l'altro anche la Bastiglia, ma fu una pace non duratura. La lotta civile fra le fazioni degli Armagnacchi e dei Borgognoni lasciava il posto all'occupazione straniera dell'Inghilterra, con Enrico VI incoronato re di Francia nel 1430 a Notre-Dame. Nel 1437, infine, Carlo VII riprese Parigi, ma nuovi tumulti e sempre più sanguinose rivolte si alternavano a terribili epidemie di peste che devastavano la popolazione già stremata. Per tutto il Cinquecento, poi, a Parigi furono preferiti i castelli della Loira, che i vari re che si avvicendavano sul trono di Francia avevano eletto a loro dimora.