Asti

Palio

Hotels Asti
- Ristoranti - Prodotti Tipici -
La prima notizia certa della corsa del Palio risale al 1275, anno in cui gli astigiani corsero il Palio, per dileggio, sotto le mura della nemica cittÓ di Alba, portando danni e devastazioni alle vigne. Oggi la cittÓ mantiene un tessuto urbano testimonianza dei fasti di un tempo; le torri e le caseforti, i palazzi medievali e le caratteristiche vie del centro storico, fanno da cornice all'affascinante rievocazione storica del Palio.
Sono ventuno i contendenti che nelle settimane precedenti la corsa cercano di propiziare la vittoria con cene pantagrueliche, riti scaramantici, burle salaci nei confronti dei borghi avversari, sino all'ultimo intenso confronto in campo, preceduto dal sontuoso corteo composto da oltre milleduecento figuranti in costume medievale. Dopo molto impegno, tanta passione e altrettanti affanni, uno solo potrÓ stringere tra le mani il drappo cremisino con le insegne della cittÓ e l'immagine del Santo Patrono. Sin dalle giornate precedenti, l'ospite potrÓ apprezzare le molte iniziative collaterali e preparatorie: il Palio degli Sbandieratori, il variopinto mercatino, le prove dei fantini titolari sul campo. OpportunitÓ da non perdere per chi voglia davvero calarsi nell'atmosfera particolare di quest'evento.