Barolo

Hotels Barolo
- Ristoranti - Prodotti Tipici -


La data di fondazione dell'abitato di Barolo rimane incerta, si suppone tuttavia che abbia origini risalenti all'alto medioevo in quanto le abitazioni si sono sviluppate principalmente ai piedi del castello. Verso la metà del XIII secolo divenne feudo dei marchesi Falletti che da questa terra di Barolo assunsero il nome della casata. Il possedimento rimase di proprietà della famiglia Falletti fino alla data della sua estinzione nell'Ottocento. Era il feudo più importante dei Falletti, era la capitale dei loro possedimenti che giunsero a contare più di venti castelli nelle Langhe.
L'immagine di Barolo è fortemente suggestiva e altrettanto evocativa di storia, arte, cultura, produzione vinicola. Si entra nella spianata del castello superando una porta merlata, di tipo medioevale. Nella piazzetta a lato del maniero, si trova la chiesa parrocchiale di San Donato, del XV secolo, anticamente cappella gentilizia dei Falletti, poi ampliata e adattata a parrocchiale.
Storia: Il primo insediamento risale all'alto medioevo e fu di origine barbarica. Durante il dominio longobardo dipese da Gastaldo di Diano, passando poi con Carlo Magno a far parte della Contea di Alba prima e della Marca di Torino poi. Fu in quegli anni che, per difendersi dalle continue scorrerie saracene che durarono per quasi un secolo, Berengario I permise la costruzione del nucleo originario del castello. Nel 1250 la potentissima famiglia di banchieri di nome Falletti acquisì gli interi possedimenti di Barolo dal Comune di Alba. I Falletti, esponenti della nascente borghesia e privi di lignaggio nobile, segnarono il destino di Barolo e delle zone limitrofe per alcuni secoli grazie soprattutto alla loro potenza economica. Il primo marchese fu Gerolamo IV, uomo di grande abilità militare che arrivò nel 1731 a essere nominato vicerè di Sardegna e Capitano Generale. Dopo Gerolamo IV vi furono solo due altri marchesi: Ottavio Alessandro Falletti, che fu uomo di intelligenza vivace più dedito agli studi che alla carriera militare o politica, e Carlo Tancredi. Anche quest'ultimo fu uomo di studi, ma fu soprattutto la beneficenza l'attività in cui si distinse maggiormente, in perfetta comunione d'intenti con la moglie Juliette Colbert, francese e pronipote del famoso ministro del Re Sole. Fu consigliere di stato ma anche un brillante amministratore, nominato addirittura per due volte sindaco della città di Torino, e portò avanti un programma decisamente innovatore per i tempi riguardo le condizioni dei meno fortunati. La sua generosità gli causò una morte prematura, esponendolo all'epidemia di colera del 1835. L'ultimo pezzetto di storia dei Falletti lo scrisse così l'ultima Marchesa Falletti, Juliette Colbert appunto, la stessa che scrisse anche un pezzo molto significativo della storia del vino Barolo.
Il Vino

Barolo ospitalità in Hotel Albergo Agriturismo Bed&Breakfast Camping Casa Vacanze Affittacamere Residence Villaggi Turistici Locanda.

Barolo vacanze in Hotel

Hotels Bassa Langa
Hotels Langhe
Bed and Breakfast - Affittacamere
B&B La Giolitta
Azienda Agrituristica Cagliero Il Ciabot
Agriturismi
Azienda Agrituristica Cagliero Il Ciabot
Residences - Appartamenti - Case Vacanze
B&B La Giolitta
Shopping
Azienda Agricola Cagliero Il Ciabot
Aziende e Prodotti Tipici
Azienda Agricola Cagliero Il Ciabot




  Appartamenti La Rosa Bianca