Torino

Hotels Torino
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Tempo Libero -
Torino, con i suoi numerosissimi musei (oltre 40), è una città d'arte di straordinario valore. Da visitare il Museo Egizio, il Museo del Cinema, nella superba cornice della Mole Antonelliana, la GAM-Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea, la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli e tanto altro ancora.
MUSEO EGIZIO: Il secondo museo al mondo dopo quello del Cairo custodisce un preziosissimo patrimonio di reperti dalle origini della civiltà egizia al VI secolo d.C.
CASTELLO DI RIVOLI: Imponente casa-fortezza riplasmata in edificio barocco da grandi architetti tra cui Ascanio Vittozzi e Filippo Juvarra, è oggi sede del Museo d'Arte Contemporanea, con una collezione permanente che vanta opere di Merz, Paolini, Sol Lewitt e mostre temporanee di altissimo livello.
MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA: La Mole, capolavoro dell'Antonelli, ospita le ricche collezioni del museo: una divertente avventura nella storia della settima arte, dai fratelli Lumière ai moderni effetti speciali.
GALLERIA SABAUDA: Venne istituita nel 1832 da Carlo Alberto con i dipinti dell'antica quadreria dei duchi e dei re di Savoia; è una delle più importanti pinacoteche d'Italia.
GAM: Le raccolte di dipinti, incisioni, sculture e disegni documentano l'arte italiana dalla fine del 700 a oggi, non mancano importanti esempi di arte straniera con una interessante scelta di opere riguardanti le avanguardie storiche nazionali.
PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI: Nello scrigno progettato da Renzo Piano sono esposte opere di Tiepolo, Canaletto, Bellotto, Canova, Manet, Renoir, Matisse, Balla, Modigliani e Severini.
Da non perdere poi la visita alle sontuose Residenze Reali, dimore della dinastia dei Savoia, che riporta ad atmosfere d'altri tempi e agli sfarzi della Torino capitale. Monumenti che nel 1997 sono stati dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità per il loro grande valore storico, artistico ed ambientale.
PALAZZO REALE: Iniziata nel 1646 dalla madama reale Cristina di Francia, moglie del duca Vittorio Amedeo I, è stata la sontuosa residenza ufficiale dei duchi e poi dei re sabaudi per oltre due secoli. Oggi è possibile ammirare gli appartamenti arredati con preziosi oggetti e tele che rispecchiano il gusto della casa reale.
PALAZZO MADAMA: Nel cuore della città, questa splendida residenza-museo racconta la storia di Torino dalle origini poiché comprende in un unico edificio le torri della romana Porta Pretoria, il Castello quattrocentesco di Ludovico D'Acaja e la scenografica facciata con atrio e scalone monumentale dello Juvarra.
PALAZZO GARIGNANO: Celebre esempio di architettura barocca ad opera del Guarini con facciata sinuosa e rivestimento in mattone preziosamente lavorato. Nel 1848 fu trasformato in aula per il primo Parlamento Subalpino. Le sale del piano nobile ospitano il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano che espone documenti, cimeli, dipinti, libri, bandiere riguardanti la storia italiana fino alla seconda Guerra Mondiale.
CASTELLO DEL VALENTINO: Nel più grande parco cittadino si affaccia sul Po questa affascinante residenza seicentesca con i caratteristici tetti inclinati alla francese, omaggio alla madama reale Cristina di Francia che la predilesse tra tutte e che vi organizzò tornei, caroselli, feste e battaglie fluviali.
VILLA DELLA REGINA: Nei primi decenni del 600 il cardinale Maurizio di Savoia, radunava in questa dimora, ispirata ai modelli delle ville romane, gli accademici Solinghi. Il secolo successivo la regina Anna d'Orleans la scelse come dimora collinare, mentre nell'800 passò alla Figlie dei Militari. Nel parco, a più livelli, si trovano sculture, fontane e balaustrate marmoree.
BASILICA DI SUPERGA: Realizzata su progetto di Filippo Juvarra, fu eretta da Vittorio Amedeo II, a compimento del voto fatto in occasione dell'assedio di Torino del 1706, alla sommità del colle, in posizione panoramica e strategica.