Filicudi

Hotels Filicudi
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
Nei paraggi della costa occidentale dell'isola si profilano gli scogli di Montenassari, del Mitra, del Notaro e quello denominato la Canna, alto 71 metri. Questi scogli, con la loro solennità, conferiscono al panorama un tono di austera, classica bellezza.
Interessante era la pesca del corallo che veniva praticata nei pressi della Canna. Ancora oggi viene effettuata rare volte la pesca delle spugne. Il mare circostante l'isola è molto ricco di fauna ittica. A Filicudi, dal punto di vista paletnologico, è molto interessante la penisola di Capo Graziano perch‚ sede di vasti abitati preistorici risalenti all'età del bronzo. Un primo abitato molto vasto, ma del quale sono state scavate finora solo poche capanne ovali, si estende sul Piano del Porto sulla costa meridionale dell'istmo che congiunge la Montagnola al Capo Graziano in località Filo Braccio e nei pressi della diruta Casa Lopez (può essere attribuito ai secoli XVIII-XVII a.C.).
Un altro più ampio abitato, probabilmente successivo al precedente, si estende sull'altura della Montagnola di Capo Graziano. Gli scavi condotti negli ultimi anni hanno messo in luce una ventina di capanne ovali su una terrazza alla quota di m 100 s.l.m.