Isole Eolie o Lipari

Hotels Isole Eolie o Lipari
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
Nell'839 Lipari fu aggredita e distrutta da una incursione di Musulmani, che massacrarono e deportarono in schiavit¨ la popolazione e profanarono le reliquie di S. Bartolomeo.
Queste, piamente raccolte da alcuni vecchi monaci scampati all'eccidio, furono l'anno seguente trasportate a Salerno e di lý a Benevento. Lipari rimase per alcuni secoli quasi totalmente deserta, fino alla riconquista della Sicilia da parte dei Normanni, che nel 1083 installarono a Lipari l'abate Ambrogio con un nucleo di monaci benedettini. Intorno al monastero, di cui restano vestigia a fianco della cattedrale, torn˛ a formarsi un nucleo urbano.
Nel 1131 fu ricostituita la sede vescovile di Lipari unita a quella di Patti. Roberto I re di Napoli, nel 1340, si impadroni di Lipari.
Nel 1544 la cittÓ fu saccheggiata dal feroce corsaro Ariadeno Barbarossa, che portd via gli infelici abitanti, come schiavi. Lipari venne successivamente riedificata e ripopolata da Carlo V e da allora seguý le sorti della Sicilia e del reame di Napoli.