Isole Eolie o Lipari

Cenni storici

Hotels Isole Eolie o Lipari
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
Cenni storici - Le Isole Eolie furono popolate, fin dagli inizi del IV millennio a.C., da genti provenienti dalla Sicilia, attratte dalla enorme risorsa economica offerta dall'ossidiana, che forse solo da poco tempo era stata eruttata dal vulcano di Monte Pelato (zona NE di Lipari). L'ossidiana, tagliente vetro vulcanico di colore nero, era molto ricercata quando ancora non era diffusa la lavorazione dei metalli e costitui quindi la base della straodinaria prosperità di cui le isole godettero per almeno due millenni.
Ossidiana di Lipari è stata trovata in grande abbondanza nei villaggi neolitici della Sicilia e della penisola italiana, ma ha pure raggiunto le coste della Francia meridionale e della Dalmazia. Dopo alcuni secoli di decadenza, nella seconda metà del III e agli inizi del II millennio, le isole Eolie ebbero nuovo risveglio economico e civile nell'età del bronzo a partire dal XVIII sec. a.C. Questo risveglio è dovuto ai regolari contatti che si vennero a stabilire con i principati della Grecia micenea, i quali, con ardite navigazioni, esplorarono mari occidentali, alla ricerca di quelle materie prime che erano necessarie per la loro potenza e per la loro sopravvivenza. Le isole vennero allora frequentate da genti micenee di stirpe eolica, già saldamente radicate a Metaponto e per le quali diventarono degli avamposti per il controllo delle vie commerciali attraversanti lo stretto di Messina. Da queste genti eoliche le isole trassero il nome che ancora conservano. Ad esse si riportano le leggende del mitico re Eolo, signore dei venti, citato nell'Odissea di Omero.
Nel corso del XIII sec. a.C. nelle isole s'insediarono, provenienti dalle coste della Campania, genti ausonie con le quali si connette la leggenda del re Liparo, da cui trasse nome la città Spopolate alla fine del X sec. a.C., forse a causa di rivalità fra diverse genti per la supremazia marittima del basso Tirreno, le Isole restarono per alcuni secoli pressocchè‚ deserte.
Nella L Olimpiade (580-576 a.C.) Lipari venne colonizzata da un gruppo di Greci di stirpe dorica, di Cnido e di Rodi, comandate dall'eraclide Pentatlo, superstiti di un infelice tentativo di fondare una colonia sul sito dell'attuale Marsala, tentativo che era stato osteggiato dagli Elimi di Segesta e dai Cartaginesi. I nuovi coloni si trovarono innanzi tutto nella necessità di difendersi dalle incursioni degli Etruschi (Tirreni). Dovettero quindi allestire una potente flotta, con la quale riportarono contro di loro grandi vittorie, assicurandosi la supremazia sul mare. Col bottino conquistato eressero, nel Santuario di Apollo, a Delfi, splendidi monumenti votivi (in complesso oltre quaranta statue di bronzo), dei cui basamenti restano ancora testimonianze.
Nelle Isole Eolie o Lipari ospitalità in: hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, villaggi turistici e case per ferie.