Firenze

Cenni Storici

Hotels Firenze
- Ristoranti - Shopping - Prodotti Tipici - Servizi -
A metà del Trecento sorse il Campanile detto di Giotto (progetto iniziale del grande pittore); un secolo dopo il Duomo riceveva il coronamento sublime della cupola brunelleschiana. Davanti a S.Maria del Fiore sorge stupendo il Battistero, il "bel S. Giovanni" dantesco, in quanto dedicato appunto al battista patrono della città; esso è adornato da tre celebri porte fra cui quella detta "Porta del Paradiso" di Lorenzo Ghiberti. Non lontano dalla Piazza del Duomo si trova Piazza della Signoria, dominata dal famoso Palazzo Vecchio, che, insieme alla Loggia della Signoria ed al Piazzale degli Uffizi, forma un ambiente unico al mondo. Palazzo Vecchio, certo il più bello dei palazzi comunali sorti nel medioevo in tutta l'Italia, è una mole maestosa, rude in basso, slanciatissima in alto con la Torre di Arnolfo. Il Palazzo degli Uffizi, opera cinquecentesca dal Vasari, è sede della Galleria omonima, una delle maggiori collezioni d'arte del mondo. Prossimi alla Piazza della Signoria il Palazzo di Parte Guelfa, ampliato da Brunelleschi, e la chiesa di Orsarmnichele. Traversando il trecentesco Ponte Vecchio, si hanno a destra e sinistra le tipiche botteghe di orafi artigiani. Sopraelevato, sul lato sinistro del ponte, corre il lungo corridoio che unisce internamente la Galleria degli Uffizi, e quindi Palazzo Vecchio, con Palazzo Pitti. Questo si erge al sommo di una piazza ed è sede della Galleria Palatina, degno completamento degli Uffizi. Attiguo al Palazzo il celebre giardino di Boboli, dove il Maggio Musicale tiene ogni anno memorabili spettacoli. La notissima via Tornabuoni, è tutta un seguito di palazzi eccezionali fra i quali primeggia Palazzo Strozzi, massima esemplare di casa fiorentina del Rinascimento.
Lo splendore di Firenze è dato anche dalla capacità di accogliere i turisti, visitatori e ospiti in moltissime strutture di varia tipologia e prezzo.