Il giardino botanico - Un piccolo parco, nel parco dell'arcipelago, mq 10.000 circa, 200 m dal mare, con oltre 700 variet di piante autoctone ed esotiche. Agrumi, banani, palmizi, piante da frutto di ogni genere, molte piante da fiore. Vi anche una suggestiva grotta, formata da enormi rocce granitiche sovrapposte che formano un "Camino delle Fate"; nei dintorni della quale, si possono vedere, resti di materiale ferroso da fusione etrusca fatta in loco. Vi scorrono due ruscelli, che portano acqua dalle numerose piccole sorgenti delle pendici del Monte Capanne (m 1019). Questi sono attraversati da diversi ponticelli in legno, ai bordi dei quali cresce una flora tipicamente igrofila, endemica e tropicale: Alocasie, colocasie, gunnere, callee etiopiche e palustri, ontani, non ti scordar di me, enormi cumuli d'ortensie e vari tipi di felci, tra cui l' "Osmunda regalis", pianta protetta. Ci sono inoltre: un angolo di macchia mediterranea, talvolta con funghi, una piccola pineta ed addirittura un angolo di foresta tropicale, con tanto di liane per arrampicarsi fino a 20 metri di altezza. In questo piccolo paradiso vivono e prolificano: la martora, il riccio, il ramarro, il geco, il colubro, l'orbetto, la natrice, la lucertola, la rana, la tartaruga, l'anguilla, la raganella sarda ed il pesce rosso. Sono presenti uccelli come la tortora, il passero, il merlo, il pigliamosche, la cinciallegra, la rondine, il cardellino, il fringuello, il cuculo, l'upupa, il tordo, il pettirosso, la beccaccia, la civetta, il gufo, la ballerina, il verdone, la capinera e l'usignolo che con i suoi canti melodiosi gorgheggia fino a tarda sera ed al primo albeggiare, oltre ad uccelli di passo che in primavera fanno sosta sull'isola. Il giardino nel quale avrei voluto nascondermi da piccola - "All'Hotel Cernia Isola Botanica c' un giardino particolare, con due ruscelli e moltissime piante anche esotiche. Nei suoi terrazzamenti si ergono grossi macigni granitici. I suoi numerosi caratteristici angoli, i suoi ponticelli, i macigni su cui arrampicarsi, la casa sull'albero, lo stagno con i giacinti d'acqua, gli alberi con le liane, le piante tropicali dalle enormi foglie, ne fanno un paradiso per i bambini. Ma anche molti adulti credo vorrebbero tornare piccoli per potersi nascondere tra bamb e foglie d'orecchio d'elefante."