la cucina di Paolo Fiaschi


Siamo persone che amano la cucina in tutti i suoi aspetti. Dalla scelta dei prodotti alla presentazione dei piatti, facciamo di tutto per far sì che gli ospiti abbiano un'esperienza che tocchi i cinque sensi, ovvero: stiano bene.
Paolo Fiaschi è lo chef di Papaveri e Papere, conosciuto anche come Papaveri e Paolo. Dopo essersi diplomato all'ITIS G. Ferraris di Empoli, ha iniziato a lavorare nella ristorazione negli anni Novanta, inaugurando la Taverna dell'Ozio a Corazzano (Pisa). In seguito a questa fortunata esperienza è stato uno dei fondatori del ristorante Pepe Nero a San Miniato.
Il suo carattere e il suo temperamento vengono magicamente tradotti nei piatti che prepara. Non c'è modo migliore per conoscerlo che assaggiare uno dei suoi piatti.
Il menù perfetto per un ristorante di San Miniato? Papaveri e Papere nasce come punto d'incontro tra la tradizione e i tempi che viviamo. Trovare il giusto equilibrio tra antico e moderno è una caccia al tesoro costante, impegnativa e divertente. Il territorio offre una quantità di prodotti ad altissima qualità: dal Tartufo bianco al pomodoro grinzoso di San Miniato, dalla patata di Santa Maria a Monte al carciofo Sanminiatese, abbiamo l'imbarazzo della scelta. Ma proprio per questo non abbiamo un ingrediente tipico, una peculiarità che ci contraddistingue.
Diamo quindi la precedenza non soltanto alle carni e agli ortaggi della fetta di Toscana, ma anche a quei prodotti che hanno una storia da raccontare. La cucina si basa essenzialmente su cotture brevi (eccezion fatta per alcuni sughi, come il ragù delle feste). Questo fa sì che quasi tutte le portate vengano cucinate espresse. Infine... chi ci ha già fatto visita lo sa: pasta e pane li prepariamo noi.