Volterra

Hotels Volterra
- Ristoranti - Shopping - Prodotti Tipici - Servizi -
Con il suo aspetto prevalentemente medioevale, essa conserva abbondanti reperti del periodo etrusco, come la Porta all'Arco del sec. IV, l'Acropoli , la cinta muraria ancora visibile in alcune zone della città.
La presenza romana a Volterra e documentata dagli importanti resti del Teatro di Vallebona, di età augustea, da edifici termali, da una grande cisterna d'acqua.
L'aspetto medioevale della città non solo è evidente nel tracciato urbano, ma emerge soprattutto nei palazzi, nelle case-torri e nelle chiese: il Palazzo dei Priori del sec. XIII, il Palazzo Pretorio, con la torre merlata detta del Porcellino, i due gruppi di Torri dei Buonparenti e dei Bonaguidi, le case-torri Toscano, la Cattedrale del sec. XII, che conserva nel suo interno opere del periodo medioevale e rinascimentale, il Battistero, antica costruzione del sec. XIII a filari di pietra volterrana, la conventuale chiesa di San Francesco con l'attigua cappella della Croce di giorno, affrescata da Cenni di Francesco nel 1410, la chiesa di San Michele "in foro" dalla facciata pisana nonchè la chiesa di S.Alessandro.
La civiltà Rinascimentale interessa Volterra in maniera notevole, ma senza alterarne l'atmosfera medioevale. Basti far cenno al Palazzo Minucci-Solaini, meravigliosamente inserito tra le case torri medioevali, il Palazzo Incontri Viti, che ospita nel suo cortile l'elegante teatro ottocentesco Persio Flacco, al Palazzo Inghirami, al Palazzo Ruggieri, al complesso conventuale di San Girolamo con le terracotte robbiane, nonchè alla Fortezza Medicea che, emergente sull'aggregato medioevale, e inizio e conclusione del contesto urbano.