Alla sera il giallo della luce diffusa dagli antichi lampadari dorati e amplificata dai festoni di cristallo nei saloni d'ingresso e da pranzo ripropone la bellezza e il fascino di Villa Pitiana riaprendo una porta con il passato.

La Villa mantiene una struttura composta e articolata, figlia di una storia millenaria, dalla fondazione come fattoria fortificata medievale, all'uso dei monaci benedettini di Vallombrosa fino al rifacimento a Villa dell'Ottocento, alla attuale conversione a uso turistico ricettivo.

Architettura e arredi mantengono ricordo del fluire delle epoche e degli stili.