Poggio a Caiano

Hotels Poggio a Caiano
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
L'edificio, a due piani, Ŕ a pianta quadrata e il disegno semplice e simmetrico che inserisce al centro, al posto del tradizionale cortile, un grande salone con le pareti affrescate da grandi artisti (il Pontormo, l'Allori, Franciabigio, Andrea del Sarto). Gli altri ambienti sono razionalmente concepiti e contengono anch'essi opere d'arte di pregio. Il Magnifico non ebbe la fortuna di vedere completata la sua villa perchŔ alla morte (1492) era stata realizzata per un terzo. Durante il periodo in cui l'abit˛ Francesco I (XVI sec.) vi dimor˛ anche Bianca Cappello che fu prima la sua amante e poi sposa. La contemporanea morte dei due dette adito a misteriosi e strani racconti che alimentarono la fantasia popolare e che vengono anche oggi narrati. Dopo vane vicende di potere e di conseguenti adattamenti la villa divenne, con l'UnitÓ d'Italia, proprietÓ dei Savoia che, a loro volta, ordinarono delle ristrutturazioni. Attualmente la villa, con il giardino e il parco, Ŕ patrimonio e museo dello Stato. Legata alla presenza dei Medici a Poggio a Caiano, che certamente influirono sulle vicende del luogo e sui costumi della popolazione, si celebra a Settembre, organizzato dalla Pro-loco, il cosiddetto "Assedio alla Villa" che ricorda e ripete il gesto munifico di Giovanna d'Austria, prima moglie di Francesco I, che fece sgorgare vino dal mascherone della fontana pubblica per ringraziare i poggesi della calorosa accoglienza con la quale salutarono il suo arrivo.