Casentino

Hotels Casentino
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
La sua posizione di estremo lembo nord-orientale della Toscana ne ha sempre fatto una terra di possesso feudale più che di transito, una preda ambita per i fiorentini che sempre lottarono per strapparla agli aretini. I Guidi di Poppi eran signori di terre lavorate, e le guardavano coi loro castelli che, ancor oggi, coronano le più forti e più belle posizioni: Romena, Porciano, Urbech, Castellone, Castel S. Niccolò, Borgo alla Collina, Montemignaio, Fronzola, son nomi conosciuti e in gran parte ricordati anche da Dante. Dei bellicosi Tarlati ed Ubertini di Arezzo erano Bibbiena ed altre grasse terre. Il destino poi volle che poco a monte di Poppi, nel piano di Campaldino, si combatesse la sanguinosa battaglia che chiuse le secolari lotte tra Guelfi e Ghibellini.
Ma questa posizione marginale, e la sua mistica bellezza, han sempre fatto del Casentino un luogo nel quale fu possibile ritirarsi in preghiera sulle vette ammantate di foreste, dove il fragore delle contese civili non giungeva che come un'eco di lontano mare in tempesta. San Francesco salì alla Verna come al luogo più caro della sua vita e sul "crudo sasso" ricevette le stigmate. San Romualdo gettò le basi del suo eremitaggio a Camaldoli dove la sola compagnia era il rombo del vento nella foresta. Acque fresche e limpide scrosciano da sempre verso l'Arno con nomi famosi come l'Archiano.
Nobile figlio di questa terra è Paolo Uccello; vicino alla Verna, in Valtiberina, è Caprese, patria di Michelangelo; ed ogni luogo è tra i più cari a Dante, che vi fu prima come giovane cavaliere guelfo a Campaldino, e poi come ramingo proscritto. Il medioevo è finito. Ma inalterato è rimasto lo spirito equilibrato dei luoghi e grande è la pace, civile la gente, indimenticabile la visione per ogni spirito. Notevoli sono le attività economiche del Casentino. Importanti sono le industrie boschive e quelle collaterali, i cementifici, le fabbriche di manufatti in cemento e ferro, i calzaturifici ed i lanifici.
Altre interessanti attività sono quelle artigianali legate alle tradizioni locali quali la tessitura a mano, le lavorazioni artistiche del ferro battuto, quelle orafe, del legno e della ceramica.


Nel Casentino ospitalità in hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, villaggi turistici e case per ferie.