Val di Chiana Aretina

Hotels Val di Chiana Aretina
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
Non sempre fu un'isola felice.
Dopo il passaggio di Annibale, altri momenti epici della storia si verificarono in Val di Chiana durante il processo che port˛ alla costituzione dello Stato Toscano: la battaglia di Pieve al Toppo (1288) nella quale gli Aretini inflissero una dura sconfitta ai Senesi, in quel tempo alleati dei Guelfi fiorentini, e la battaglia detta di Scannagallo (1554) per il gran numero di mercenari francesi uccisi, combattuta nei pressi di Foiano, che determin˛ l'assoggettamento della Repubblica di Siena a Cosimo de' Medici, primo granduca di Toscana.
Episodi tuttavia estranei alla realtÓ storica locale, chŔ gli abitanti della Val di Chiana amarono pi¨ le arti che le armi, tant'Ŕ vero che nessun condottiero di rilievo ebbe qui i suoi natali mentre numerosa Ŕ la schiera degli alti ingegni dell'arte, fra i quali primeggiano Luca Signorelli, Pietro da Cortona, Andrea Sansovino e, nel secolo nostro, Gino Severini.
L'Autostrada del Sole e la direttissima ferroviaria Roma-Milano tagliano longitudinalmente la valle; due strade statali , la Umbro Casentinese ed il ramo orientale della Cassia, seguendone l'andamento curvilineo da ambo i lati, assicurano i collegamenti fra i centri abitati maggiori, mentre una fitta rete di ottime strade provinciali consente di percorrerla in ogni senso e di scoprirne le pi¨ riposte bellezze.
Ed altre ancora, ricalcando tracciati etruschi e romani, superando ad est le pendici ed i crinali boscosi della montagna cortonese, penetrando nelle convalli suggestive punteggiate di ville, di pievi, di ruderi di antiche fortezze, la congiungono alla Valle del Tevere.
La Valdichiana fu il granaio d'Etruria ed Ŕ ancora oggi area esclusiva di allevamento di una pregiatissima razza bovina da carne, detta appunto chianina, direttamente derivata dal "bos primigenius" della preistoria.
Questa vocazione agricola caratterizza l'economia della valle, dove prosperano le attivitÓ connesse alla produzione dei cereali, di barbabietola da zucchero, di olio pregiato e di un vino tipico: il Bianco Vergine.
Non mancano tuttavia industrie affermate nei settori del mobile, della calzatura e dell'abbigliamento.
Ancora vivo a Monte S. Savino l'artigianato della ceramica artistica, di antica tradizione locale.


Nella Val di Chiana Aretina ospitalitÓ in hotel, agriturismo, bed&breakfast, camping, casa vacanze, affittacamere, residence, villaggi turistici e case per ferie.