Bagni di Lucca

Hotels Bagni di Lucca
- Ristoranti - Prodotti Tipici -
Le Terme di Bagni di Lucca

Già dai tempi dei Romani si conosceva la proprietà delle loro acque, ma è da una pergamena datata 3 aprile 1291, che viene documentata la costituzione della prima società per l'utilizzo delle acque termali di "Bagno a Corsena, come si chiamava allora Bagni di Lucca. Questo la colloca frà le più antiche stazioni d'Europa. Molto frequentata nel Rinascimento, ebbe però un grande impulso negli anni 1805-1814, durante il principato di Elisa Baciocchi, che fece restaurare gli stabilimenti termali. Nel 1817-47, ci fu un grande sviluppo turistico-alberghiero per favorire la crescente comunità britannica, fra gli scrittori e poeti si annoverano Lord Byron e Shelley. Il complesso termale deriva da 19 sorgenti di acque solfato-bicarbonato - calciche calde naturali fino a 54°, di differente concentrazione, termalità e attività radioattiva.
Negli stabilimenti "Jean Varraud" e "Casa Boccella" è possibile effettuare una serie di cure termali che difficilmente troveremo riunite in altri stabilimenti: bagni ad immersione, la fango terapia, la grotta naturale a vapore e le inalazioni. Le principali indicazioni delle cure idrotermali sono legate alla medicina interna, traumatologica, ginecologica, affezioni delle vie respiratorie e reumatiche.
Il beneficio degli elementi contenuti nelle acque termali delle 19 sorgenti si riscontra nel trattamento dell'obesità, nei dismetabolismi e astropatie, nelle malattie dermatologiche, nelle patologie croniche dell'apparato respiratorio e delle prime vie aeree nella silicosi e nelle viniti allergiche dell'infanzia e dell'adolescenza. Uniche nel loro genere, caratterizzano le terme le due grotte a vapore natuale con una temperatura che oscilla tra i 40°C e i 47°C. A esse si è aggiunto il Centro Ouida che esalta le più recenti tendenze del termalismo con trattamenti e programmi mirati di estetica termale.