CittÓ della Pieve

Hotels CittÓ della Pieve
- Ristoranti - Prodotti Tipici - Servizi -
All'esterno l'edificio si presenta come un volume rigido e prismatico. L'interno si articola invece attorno a un un cortile sul quale affaccia un doppio ordine di logge. Le volte delle sale e gli scaloni monumentali presentano decorazioni "a grottesca" tipiche del Manierismo tosco-romano, tra tutte: il "Concerto" della Sala del Governatore, dipinto intorno al 1563 da Niccol˛ Circignani detto il "Pomarancio", il "Convito degli Dei" e gli "Amori degli Dei" eseguiti da Salvio Savini nella Sala Grande del piano nobile. La Rocca, eretta nel 1326 per volontÓ della cittÓ di Perugia. L'intervento si deve agli architetti senesi Ambrogio e Lorenzo Maitani. La Torre Civica, innalzata intorno alla metÓ del XII secolo, rappresenta uno dei pi¨ importanti esempi del romanico lombardo in Umbria. La Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio (VII sec. d.C.) conserva due tavole del Perugino, "Il Battesimo di Cristo" (1510) e la "Madonna in Gloria e Santi" (1514). L'Oratorio di Santa Maria dei Bianchi che conserva una delle opere pi¨ significative del Perugino, "l'Adorazione dei Magi" (1504). La Chiesa di Sant'Agostino. La Chiesa di Santa Maria dei Servi. La Chiesa di San Francesco ed Oratorio di San Bartolomeo. La Chiesa di San Pietro.